lunedì 18 settembre 2017

#68 Cosa penso di...Questo canto selvaggio di Victoria Schwab |Recensione|


È già mattina?
Mi devo alzare?
Non voglio.
NO NO NO NO.

Ma c'è una recensione da farvi leggere....
Forza e coraggio Grazia, molla il letto! Lo rivedrai stasera!

Oggi la sottoscritta vi parlerà di un libro che si è fatto tanto aspettare e ha fatto tanto parlare di sè, ma io cosa ne avrò pensato?
Continuate a leggere per scoprirlo!


Questo canto selvaggio
di  Victoria Schwab
Editore: Giunti
Pagine: 400
Prezzo: 18,00 euro
Per anni Verity City è stata teatro di crimini e attentati, finché ogni episodio di violenza ha cominciato a generare mostri, creature d'ombra appartenenti a tre stirpi: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducente catturano e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini. Ora la città è attraversata da un muro che separa due mondi inconciliabili e difende una fragile tregua: al Nord lo spietato Callum Harker offre ai ricchi protezione in cambio di denaro, mentre al Sud Henry Flynn, che ha perso la famiglia nella guerra civile, si è messo a capo di un corpo di volontari pronti a dare la vita pur di difendere i concittadini e ha accolto come figli tre Sunai. In caso di guerra la leva più efficace per trattare con Harker sarebbe la figlia. Così August, il più giovane Sunai, si iscrive in incognito alla stessa accademia di Kate per tenerla sotto controllo. Ma lei, irrequieta, implacabile e decisa a tutto pur di dimostrare al padre di essere sua degna erede, non è un'ingenua...

sabato 16 settembre 2017

La spacciatrice segnala...Ragazzi di carta di Marco Mazzanti

Buon sabato miei cari, eccomi qui con una nuova segnalazione!

Prima di passare al libro di oggi volevo fare alcune precisazioni per quanto riguarda le segnalazioni di autori emergenti o le richieste di recensioni. Per le segnalazioni vi chiedo di mandare tutto il  materiale via email, solo lì, e non mandandomi messaggi su Facebook o Instagram! L'ho scritto molte volte, sia sulla pagina facebook e sul blog, vi chiedo questo perchè sulla pagina non controllo spesso e su Instagram molte volte vanno a finire nelle richieste di messaggi che controllo solo ogni tanto, quindi molte volte perdo molti messaggi. 
Per le recensioni, invece, sono sospese fino a nuovo ordine! Questo non perchè sono una blogger brutta e cattiva e non voglio 'perdere tempo' dietro ai nuovi scrittori, ma perchè ho una lista di libri da leggere da qui a Natale!

Detto questo vi chiedo solo di seguire queste semplici e pochissime regole, altrimenti mi ritroverò ad ignorare alcune richieste, so che può sembrare cattivo detto così, ma vi chiedo solo di leggere quello che ho scritto un po' ovunque.

E adesso passiamo al libro di oggi!

Ragazzi di carta 
di Marco Mazzanti
Editore: Le mezzelane
Pagine: 224
Prezzo: cartaceo 11,90 - ebook 3,99
Link d'acquisto: Shop Casa Editrice
Hanno nomi di colori. Hanno nomi di pianeti, stelle, lune. Hanno i nomi di tutti e di nessuno. Altri non ne posseggono proprio. Sono uomini. Sono donne. Ed è quanto basta. Sono ragazzi di carta.
Fuggono. Camminano. Ritornano. Guardano indietro. Si sfiorano. Si voltano e di nuovo fuggono. Corrono.
Le loro storie descrivono con esattezza la fragilità della gioventù odierna e la precarietà dei rapporti interpersonali.
Ragazzi di carta è un libro dai toni metafisici che, in un mix di poesia e prosa, nel suo insolito fluire, lascia spiazzato il lettore, guidandolo lungo un sentiero di forme narrative che si rivelerà, al termine del viaggio, un'autentica sorpresa.




Cosa ne pensate?

venerdì 15 settembre 2017

|Review Party| #67 Cosa penso di...Ci vediamo un giorno di questi di Federica Bosco |Recensione|

Ma è già venerdì?
Wow.
Com'è che la settimana è già volata?
Puff! Niente, niente fra un po' siamo a Natale!
Se posso darvi un consiglio iniziate a fare una lista per i regali...


...okay, troppa fretta, vero!

Passiamo ai libri, che è meglio!

Come avete visto in questi giorni noi #bancarellablogger e La Biblioteca di Eliza abbiamo 'ospitato' il Blogtour dedicato al nuovissimo libro di Federica Bosco e proprio in questo post vi svelerò i nomi dei fortunati vincitori!
Nell'attesa vi lascio la recensione!


Ci vediamo un giorno di questi
di Federica Bosco
Editore: Garzanti
Pagine: 320
Prezzo: 16,90 euro
A volte per far nascere un’amicizia senza fine basta un biscotto condiviso nel cortile della scuola. Così è stato per Ludovica e Caterina che da quel giorno sono come sorelle, anche se non potrebbero essere più diverse. Caterina è un vulcano di energia, non conosce la paura. Ludovica, invece, nella sua vita non lascia nessuno spazio per il rischio. Anno dopo anno, mentre Caterina trascina Ludovica alle feste, lei cerca di introdurre un po’ di responsabilità nei giorni caotici dell’amica. È un equilibrio rimasto intatto dall’infanzia alla maturità, attraverso l’adolescenza. Anche quando Caterina è rimasta incinta: quel bambino lo hanno allevato insieme. Per Ludovica è il figlio che non ha avuto per paura di rompere il muro di certezze dietro cui si è trincerata. Eppure non esiste un muro così alto da proteggerci dalla vita, che a volte fortifica, a volte travolge all’improvviso. Dopo un’esistenza passata a sorprendere l’amica, ora è Caterina ad avere bisogno che Ludovica faccia una cosa inattesa e un po’ folle.


martedì 12 settembre 2017

#66 Cosa penso di...Il miniaturista di Jessie Burton |Recensione|

Buongiorno per tutto il giorno lettori!
L'aria autunnale si inizia a sentire e voi non potete capire la mia gggggioia!


Ho già uscito fuori thè, tisane, copertina e tutto quello che può servire durante questa bella stagione. (HO PRESO PURE IL CIOCCOLATO FONDENTE, È VOGLIO SOTTOLINEARE QUESTA COSA: IL CIOCCOLATO FONDENTE NON FA MALE!)

A dire il vero ho pure fatto una lista di libri che leggerò (spero) durante questo periodo, magari ve la farò vedere, chissà...
Comunque adesso voglio parlarvi di un libro che secondo me è perfetto per i giorni freddi!

Il miniaturista
di Jessie Burton
Editore: Bompiani
Pagine: 439
Prezzo: 13,00
In un giorno d'autunno del 1686, la diciottenne Petronella Oortman Nella-fra-le-nuvole è il soprannome datole da sua mamma - bussa alla porta di una casa nel quartiere più benestante di Amsterdam. È arrivata dalla campagna con il suo pappagallo Peebo, per iniziare una nuova vita come moglie dell'illustre mercante Johannes Brandt. Ma l'accoglienza è tutt'altra da quella che Nella si attendeva: invece del consorte trova la sua indisponente sorella, Marin Brandt; nella camera di Marin, Nella scopre appassionati messaggi nascosti tra le pagine di libri esotici; e anche quando Johannes torna da uno dei suoi viaggi, evita accuratamente di dormire con Nella, e anche solo di sfiorarla. Anzi, quando Nella gli si avvicina, seduttiva, memore dell'insegnamento della mamma ("Il tuo corpo è la chiave, tesoro mio"), lui la respinge. L'unica attenzione che Johannes riserva a Nella è uno strano dono, la miniatura della loro casa e l'invito ad arredarla. Sembra una beffa. Eppure Nella, che si sente ospite in casa propria, non si perde d'animo e si rivolge all'unico miniaturista che trova ad Amsterdam. Nella rimane affascinata da questa enigmatica figura che sembra sfuggirle continuamente, anche se tra loro si mantiene un dialogo sempre più fitto, senza parole, ma attraverso piccoli, straordinari manufatti che raccontano i misteri di casa Brandt. Amore e tradimento, rancori e ossessioni, sesso e sete di ricchezza s'incontrano tra i canali di Amsterdam...