lunedì 21 marzo 2016

Cosa penso di...#11 La storia infinita di Michael Ende |Recensione|

Buon pomeriggio! :)
Questa è una recensione che avevo già postato ieri pomeriggio, ma devo aver combinato qualcosa e PUFF...sparita! Evidentemente se non faccio danno non son contenta  ^^'
E comunque...
Ecco a voi la recensione di un libro che non è bello, di più!

La storia infinita
Autore: Michael Ende
Editore: Tea
Pagine: 436
Prezzo:
€ 10,00

SINOSSI
Bastiano è un giovane goffo, e non è quel che si dice comunemente un "ragazzo sveglio", ma la lettura (e il termine è improprio, perché egli passerà alternativamente dal ruolo di lettore a quello di personaggio e di protagonista) di questo libro lo farà cambiare e farà cambiare la Storia stessa. Gli farà capire che il "fa' ciò che vuoi" che sta scritto sull'amuleto ricevuto in dono non significa "fa' quel che ti pare", ma esorta a seguire la volontà più profonda per trovare se stessi. Che è la strada più ardua del mondo. Il libro e Bastiano la percorreranno insieme, e il ragazzo attraverserà tutti i suoi desideri e passerà dalla goffaggine alla bellezza, alla forza, alla sapienza, al potere, fino a quando dovrà fermarsi. 


Chiunque di noi almeno una volta leggendo un libro avrebbe voluto entrare dentro le sue pagine per poter farne parte e diventarne il protagonista ed è proprio quello che succede a Bastiano, un goffo ragazzino a cui non va niente per il verso giusto: è deriso dai bulli della sua scuola, gli è appena morta la madre e il padre chiuso nel suo dolore sembra dimenticarsi del suo unico figlio, ma in una giornata che sembra iniziata malissimo il povero ragazzo scoprirà che è molto più di quel che sembra.
Infatti entra in possesso di un libro che attira fin da subito la sua curiosità di bambino, La storia infinita, e così nascosto in una soffitta della sua scuola inizia a leggere e perdersi nella storia di questo libro e tra le strade del regno che contiene, Fantàsia

Leggendo il libro Bastiano scopre che  Fatàsia è in pericolo, diverse zone del regno stanno sparendo, questo perchè l'imperatrice del Regno, l'Infanta Imperatrice (conosciuta però con diversi nomi), è gravemente malata e per questo inizia una Grande Ricerca per riuscire a trovare un modo per salvarla. Il compito viene affidato a un coraggioso giovane di nome Atreiu, che durante le sue avventure e incontri, aiutato dal Drago della Fortuna Fùcur, scopre che l'unico modo per salvare Fàntasia è dare un nuovo nome all'Infanta Imperatrice. E l'unico che può riuscirci è un Figlio dell'Uomo.
Che guarda caso è proprio il nostro Bastiano! Così, da lettore il piccolo, grassoccio, goffo ragazzo diventa  non solo il protagonista della Storia Infinita, ma l'Eroe!
Bastiano sarà in grado di assolvere il suo compito?
Perchè nonostante gli venga donato l'AURYN, un medaglione magico, e la possibilità di poter esprimere tutti i desideri che vuole, il nostro protagonista diventerà ciò che ha sempre desiderato, ma ad un prezzo veramente alto: perderà ciò che gli è più importante, se stesso.

Senza alcun dubbio questo è un libro magico, una storia dentro una storia, qualcosa di fantastico.
Pensavo che la lettura in alcuni sarebbe stata pensante, ma non è stato per niente così, anzi sono stata letteralmente conquistata dalla storia, nonostante sapessi già come si sarebbero svolti i fatti grazie alla visione del film.
Leggendolo mi son ritrovata ad avere le stesse sensazioni di Bastiano durante la sua lettura e provare un moto di affetto per questo povero ragazzino, anche se nel corso della vicenda mi son ritrovata a detestarlo un po', mi son resa subito conto che tutto ciò è servito alla sua maturazione come personaggio.
(e quanta invidia ho provato nei suoi confronti! e.e)

Una lettura magica, come in fondo è magico ogni libro: perchè la storia di un libro non finisce mai, ricomincia ogni volta che qualcuno inizia a leggerla.

E adesso non mi resta che rivedere i film che sono stati tratti da questo libro!





Voi avete letto il libro?
Conoscete il film?
Come al solito aspetto i vostri commenti che mi rendono tanto felice! ♥ 

 





8 commenti:

  1. Ciao Grazia.
    Confesso di non aver mai letto questo libro, ho visto il film un'infinità di volta ma il libro niente. Dopo la tua recensione però me ne è venuta una grande voglia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che tu riesca a leggerlo è davvero molto bello ^^

      Elimina
  2. Bellissimo il libro e bellissimo il film! Anche se c'è quella scena che, ancora oggi, mi fa piangere come una fontana! ç.ç

    RispondiElimina
  3. Devo assolutamente leggerlo *_* credo che la scena di cui Ophelie parla è quando il cavallo di Atreiu viene immerso dalle sabbie mobili.. che lacrime ç_ç

    RispondiElimina
  4. Io ho semplicemente AMATO questo libro come non so cosa *^*, come ho amato anche "Momo", sempre di Michael Ende. Ha una fantasia incredibile quell'uomo; ogni volta riesce a toccarmi profondamente lasciandomi sempre senza parole *^*.
    Un bacione cara, a presto! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Momo ho visto il cartone animato, anche se credo abbia qualche differenza. Prima i poi recuperò anche questo c:

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥