mercoledì 11 maggio 2016

Cosa penso di...#26 Il segreto della regina rossa di A.G. Howard |Recensione|

QUESTO.
LIBRO.
E'.
MERAVIGLIOSO!
*fine recensione*

No, no, no...
Ecco, direi che così non va bene, no?
No.
Ricominciamo.
Okay?
Okay.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Buonsalve stelle del cielo la Terra vi saluta!
La recensione di oggi sarà dedicata al libro conclusivo di una trilogia che ho letteralmente adorato!

Il segreto della Regina Rossa
Serie: Splintered #3
Autore: A.G. Howard
Editore: Newton Compton
Pagine: 416
Prezzo: 12,90 euro
SINOSSI
Dopo essere sopravvissuta al disastroso ballo, Alyssa si sente più coraggiosa che mai ed è decisa, nonostante sia una follia, a salvare i suoi due mondi e le persone che ama.
Anche se questo significa sfidare Rossa, sua acerrima nemica, su un campo minato da trucchi e astuzie. E l’unico modo per raggiungere il Paese delle Meraviglie, ora che la tana del coniglio è chiusa,
è quello di attraversare il Paese dello Specchio, una dimensione parallela popolata da pericolosi mutanti. Con l’aiuto del padre, Alyssa affronta così il viaggio verso il centro della magia e del caos alla ricerca di sua madre. Riuscirà, insieme a Jeb e Morpheus, a salvare il mondo dalla distruzione in cui è intrappolato?

Come potete notare dalla grafica del blog, che al momento è legata ad Alice nel Paese delle Meaviglie, ho una specie di ossessione/mania/passione per tutto ciò che riguarda questa stramba storia e secondo poi potevo lasciarmi sfuggire questa trilogia?
Certo che no!
Devo dire che all'inizio ero un po' scettica a causa del titolo del primo libro "Il mio splendido migliore amico" che mi ha un po' fatto storcere il naso, ma come non si giudica un libro dalla copertina non si fa neanche dal titolo e così mi sono buttata nella tana del coniglio (o Corniglio eh!) insieme ad Alyssa e sono finita in un Paese delle Meraviglie ancora più strano e inquietante di quello descritto da Lewis Carroll e che mi ha ricordato un po' quello del film del geniale Tim Burton e in poche parole devo dirvi che è stato amore a prima lettura!

La storia di Alyssa e della sua famiglia ha radici molto profonde, più di quello che possa immaginare, nella storia di Alice. Quella che crede una semplice storia per bambini si rivelerà essere parte del suo passato e che diventerà parte del suo futuro, così come ha scoperto nei due libri precedenti lei è un mezzo Netherling, è metà abitante del Paese delle Meraviglie e anzi ne è la Regina, dopo essere stata incoronata durante la sua prima avventura insieme a Jeb, ragazzo che si rivelerà essere ben più di un amico, ma in questo nuovo libro Alyssa non dovrà salvare solo il suo regno, ma le persone a cui vuole più bene: sua madre, Jeb e anche Morpheus quell'essere magico, che l'ha portata proprio all'interno di questo strambo mondo.
E in questa sua nuova avventura la nostra protagonista non solo imparerà a conoscere meglio Il Paese delle Meraviglie, ma anche se stessa: impara a conoscere meglio la sua parte umana e quella Netherling e capisce che non può rinunciare a nessuna delle due, perchè perderne una sarebbe come perdere completamente se stessa.
E allora Alyssa lotta.
Lotta per recuperare la fiducia di Jeb e il suo amore.
Lotta per salvare la sua famiglia e il suo regno.
Lotta contro i suoi sentimenti, ma alla fine questi come è giusto che sia vincono sempre.


E' stato bellissimo leggere questo libro e rivedere tutti i personaggi che avevo lasciato in "Tra Braccia di Morfeo", ma anche la fantastica ambientazione! Se questo libro non avesse una trama e dei personaggi fantastici, basterebbero solo le descrizioni dei vari luoghi per renderlo estremamente magico, l'autrice è capace di portare il lettore all'interno di questo Paese delle Meraviglie dalle tinte un po' tenebrose e inquietanti e attraverso le pagine dei suoi libri e non importa quando siano strani i personaggi che lo popolano, riusciranno sempre farsi trovare interessanti e particolari.
Per non parlare di Morpheus! Dire che è irresistibile è poco! Ne voglio uno tutto mio! Adesso!E non dico nulla riguardo a Jeb he in questo libro dovrà fare i conti con un parte di sè che appartiene al passato...

E cosa dire del finale?
Forse alcuni di voi non saranno d'accordo con le decisioni prese dell'autrice, ma per me è stato un finale giusto, molto probabilmente avrei fatto la stessa scelta.
Volete sapere cosa tratta?
Eh no, io non ve lo dico!
Dovrete leggere il libro per scoprirlo! :P

Vi dico solo che adesso che ho finito questo libro da qualche giorno ho come una strana nostalgia addosso, capita anche a voi?


Comunque, la recensione finisce qui. Spero vi sia piaciuta e come sempre aspetto i vostri commenti che mi rendono tanto felice!



6 commenti:

  1. Ciao Grazia! Complimenti per il blog, è davvero carino questo richiamo ad Alice nel Paese delle Meraviglie *-* Mi sono iscritta ai lettori fissi e sono la centesima precisa :D
    Comunque, questa saga mi piace un sacco e la tua recensione mi ha colpito molto, non vedo l'ora di leggere l'ultimo libro!

    P.s. Se ti va di passare da me, mi trovi qui: http://eaglegreenleaf.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Amelia e benvenuta!
      :D
      Quest'ultimo libro è bellissimo **

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di cominciare questa saga *.*

    RispondiElimina
  3. Mi capita spesso soprattutto con le saghe/trilogie. Quando le finisco sento sempre la mancanza dei personaggi e delle storie che mi hanno tenuto compagnia. Penso sia una cosa naturale (ed è anche il motivo per cui mi piace leggere le saghe) soprattutto se ti ha appassionato tanto.
    Sai che la tua recensione mi ha fatto venire voglia di leggere questa trilogia? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già è vero con le saghe si entra più in sintonia con in personaggi :)

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥