mercoledì 1 giugno 2016

Cosa penso di...#31 Die Love Rise di Rosa Campanile |Recensione|

Eccomi con una nuova recensione!
Oggi tocca a Die Love Rise, curiosi di scoprirne di più?

Die Love Rise
Autore: Rosa Campanile
Editore: Self-publishing (StreetLib)
Pagine: 254
Prezzo: 1,99 (ebook)
Link d'acquisto: AmazonGPlayiBooksKobo storeFeltrinelli
SINOSSI
In un futuro non molto lontano, la popolazione umana è stata decimata dal virus AD7E0-i che ha trasformato gli uomini in mutanti affamati di carne e sangue. Per i pochi fortunati scampati al contagio iniziale, il mondo è diventato un luogo pericoloso in cui sopravvivere a stento.
Lo sa bene Sophie Warden, che negli ultimi due anni ha fatto tutto ciò che era necessario per proteggere se stessa e sua sorella Leery. La voce che a Leons Town ci sia un Centro di Soccorso e Raccolta ancora operativo rappresenta la loro ultima chance di trovare un rifugio sicuro diverso dalla strada. Nonostante le perplessità che si tratti solo di una diceria, Sophie e Leery, in compagnia di un esiguo gruppo di sopravvissuti, raggiungono la struttura. Ma le cose non andranno come pianificate e la minaccia dei mutanti si rivelerà più letale e insidiosa di prima.
Clive Hudson non è più l'uomo di un tempo. Dopo aver perso coloro che amava, Clive ha deciso di allontanare tutto e tutti, scegliendo la morte come unica compagnia. Se per dispensarla agli infetti o per trovarla lui stesso, non fa più alcuna differenza per la sua anima tormentata da un doloroso passato. L'incontro con Sophie, però, smuoverà qualcosa nel profondo del suo essere.
Due anime simili, entrambe a un solo passo dalla condanna eterna o da un’insperata salvezza. Perchè non tutto il buono del mondo è andato perduto. Forse, nonostante il dolore e la morte, si può ancora amare ed essere amati. Anche al tempo dell'invasione mutante.


Quanto Rosa mi ha proposto di recensire il suo libro ho accettato con piacere perchè la trama mi aveva colpito parecchio anche se non sono un'amate di zombie, mutanti o affini (ho provato a guardare The Walking dead ma non sono andata oltre la prima puntata xD), ma pensavo che con questo libro avrei potuto saltare questo ostacolo e così è stato.
In questo libro ci ritroviamo in un lontano futuro dove l'umanità ha un grave problema d'affrontare: il virus AD7E0-I si diffonde a macchia d'olio creando dei mutanti orribili che si stanno pian piano evolvendo rendendo la situazione sempre più difficile, ma in mezzo tutto questo pandemonio ci sono dei sopravvissuti che fanno di tutto per rimanere tali.
Fra questi abbiamo Sophie che cerca in ogni modo di proteggere la sua sorellina Lerry, ma i mutanti sono troppo forti per questa giovane ragazza e per quanto ci provi, qualcosa va storto e il mondo le sembra disintegrarsi in mille pezzi, la fine sembra vicina, ma Clive arriva in suo soccorso e Sophie sembra essere salva dai mostri, ma non dal dolore. Quello è sempre dietro l'angolo e può molto più letale. Anche Clive conosce il dolore, lo conosce molto bene così tanto che lo dilania poco a poco, senza via di scampo.
Ed è così che le loro anime così distrutte e spezzate cercano di salvarsi a vicenda, anche se con qualche incomprensione...

Ho apprezzato molto la figura di Sophie forte e fragile allo stesso tempo, così come Clive perchè nonostante si mostri forte e sicuro di sè ha un passato che lo ha segnato profondamente, ma insieme riescono a superare questo dolore e renderlo un motivo per vivere e non semplicemente sopravvivere
e in mezzo a l'apocalisse che hanno intorno non è per niente semplice.
Per quanto riguarda il fattore mutanti, mi è piaciuto come Rosa ha strutturato un po' tutta la situazione, creando una trama originale e per nulla banale e parlando attraverso due PoV, cosa per nulla semplice, ha chiarito parecchi aspetti della storia e dei sentimenti dei personaggi. Forse in alcuni punti la parte romance ha prevalso la parte dedicata al paranormal, ma non amando tantissimo questo genere non ne ho sentito particolarmente la mancanza.
Sicuramente questo è un ottimo punto di partenza per la nostra Rosa! :)

Ah, altra cosa che ho apprezzato è Clive!
Dovrebbe esserci un Clive per ognuna di noi!
W Clive!
Ne voglio uno tutto mio!

SE NON DO UN PO' DI MATTO NON SONO IO, SORRY.

Ecco finita la mia recensione.
E voi cosa ne pensate di questo libro?



6 commenti:

  1. Concordo con il "dovrebbe esserci un Clive per ognuna di noi"!!!! ;)
    E complimenti per la recensione :)

    RispondiElimina
  2. Ciao
    ho preso ebook sul sito kobo. Lo leggerò prossimamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero ti piaccia come è piaciuto a me :)

      Elimina
  3. Ciao Grazia, scusa se passo in ritardo a commentare la tua recensione >-< Sono veramente contenta che ti sia piaciuto... e be', Clive, che dire di lui. Sono orgogliosa di come mi è venuto, e soddisfattissima che ti abbia colpito al cuore. Se si potesse clonare in carne e ossa... Grazie mille!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi dato la possibilità di leggerlo :*

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥