giovedì 23 giugno 2016

Cosa penso di...#38 La ragazza dell'ultimo banco di Andrea Portes |Recensione semi delirante|

Saaaaalve gente!
Questo libro mi ha lasciato molto basita.
Dalla serie "Mi è piaciuto o no?"
Umh.
(in questa recensione sono presenti alcuni spoiler!)


La ragazza dell'ultimo banco
di Andrea Portes
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: 12,00 euro
SINOSSI
Anika Dragomir è tra le ragazze più popolari alla Pound High School. Lei stessa, però, sa di essere un mostro: un mix di pensieri cupi e trame diaboliche. E poi, se c’è da prendere sul serio quello che si dice in giro, potrebbe addirittura essere un vampiro. Dopotutto, suo padre viene dalla Romania. Un luminoso giorno di settembre rivede Logan McDonough: solo qualche mese prima un grasso nerd, adesso è il ragazzo più sensuale, smaliziato e misterioso che abbia mai visto. Anika ne rimane affascinata e comincia a fantasticare su di lui. Ma Logan McDonough è un tipo poco raccomandabile e niente affatto popolare. Alla Pound High School le renderebbero la vita un inferno se li vedessero insieme. Così Anika deve scegliere se ignorare i suoi sentimenti, oppure seguire il cuore, con il rischio di essere emarginata. Proprio mentre è alle prese con questa decisione però, una tragedia inimmaginabile stravolge la sua esistenza, cambiandola per sempre. E a quel punto si troverà costretta a scegliere tra la propria natura e un desiderio mai conosciuto prima…
Le mie reazioni leggendo questo libro sono state le seguenti:
- Primissime pagine:
"Cosa ho appena letto?!!?"
- Buona parte del libro:
"Questa è completamente matta!" "Che storia!"


- Parte finale:
"Oh cavolo!"


Adesso vi chiederete il perchè...
inizio col dire che questo libro è pieno di casi umani.
Non si salva nessuno!
Non uno ha una vita normale.
Ci sono tutti: sociopatici, bulli, persone senza un briciolo di personalità, pazzi psicopatici....così tanti che la vicenda tocca i limiti della realtà.

Andiamo con ordine, iniziamo dalla protagonista.
Anika Dragomir, 15enne un cinica, con tanto humor (forse un po' troppo) dalle origini romene che tendono a farle sentire un po' emarginata. Anika ha un'infanzia difficile, viene 'rapita' (almeno così dice) all'età di tre anni dal padre che assomiglia al Conte Chocula (questo qui sotto, per chi come me non lo conoscesse) e portata in un 'castello' in Romania,


ma poi a 10 lo affronta (come? perchè? che succede?) e torna dalla madre in America. Tutto questo non viene per niente spiegato, Anika lo racconta in una pagina e personalmente avrei voluto sapere di più, ma dettagli.
La famiglia di Anika è composta da gente altrettanto 'particolare', il patrigno è un energumeno che mangia tutto ciò che gli capita davanti, le due sorelle maggiori sembrano due arpie che andrebbero rinchiuse, non credo si normale buttare la sorella a terra e sputarle in bocca (bleah!) per un nonnulla!
I fratelli sono rispettivamente un fissato con lo sport e un piccolo cervellone e poi c'è la madre! Ah, lei si salva, l'ho trovata carina, sul serio!

Passiamo al gruppo di "amiche" (e che amiche gente!)
Ho difficoltà nel definire amiche delle tipe così, già il fatto che esista una scala gerarchica mi fa pensare...
Al primo posto abbiamo lei, il capo, il terrore ossia Becky.
Becky è la cosiddetta bulla della scuola, ma di solito i bulli agiscono per qualche assurdo motivo (se c'è non ci è dato saperlo) invece lei è cattiva dentro, tutti le stanno alla larga, tutti la odiano, ma tutti la rispettano, anche Anika ne ha paura non fa nulla per paura che potrebbe urtare i nervi della bulla, la odia, ma non la evita anzi....
Al secondo posto abbiamo Shelly, meglio conosciuta come la Maria Maddalena dei giorni nostri, che io metterei molto tranquillamente nel girone degli ignavi del nostro caro Dante.
Come diavolo si fa?
Questa qui non fa scelte.
Anika la definisce "migliore amica", ma non vedo come la possa chiamare tale! Anika, bella mia, questa ti tradisce, spiffera i tuoi segreti a quel diavolo di Becky perchè ha paura, non difende la sua amicizia per te e tu che fai? La perdoni? La capisci?  E amiche come prima? Davvero?
Oh certo, credo che tu avresti fatto lo stesso, visto che hai una paura matta di quella pazza della bulla!

Davvero, tutti ne hanno paura, secondo me anche l'aria ha paura di essere respirata da questa tizia!
In tutto il libro aleggia questo terrore per Becky!
Senza di esso, forse, non sarebbe successo quello che successo.
No, anzi sarebbe successo lo stesso, ma per Anika sarebbe stato un po' diverso.
(quante volte ho scritto 'successo'??)

Perchè qualcosa è successo.
E forse è stata la parte un po' più "Oh sì, forse piango!"


Cosa è successo non ve lo dico, ma vi dico che c'è di mezzo un ragazzo, Logan.

Logan è il classico emarginato che nel giro di qualche mese si è trasformato in un figo e questo al diavolo aka Becky non va per niente bene, perciò tutti devono evitarlo, altrimenti la moooorte!
Però non si sa per quale motivo Logan e tutt'un tratto innamorato della nostra Anika....ah questi colpi di fulmine per me inspiegabili!
E così inizia questo piccolo rituale di corteggiamento da parte del nostro caro ragazzo, che sì, ho trovato carino...anche se nasconde dei lati oscuri!
Muauahahah
No, la cosa è alquanto seria, davvero, non c'è da scherzare su questo.

Comunque Anika inizia ad uscire di nascosto col tipo, perchè se lo sapesse Backy succederebbe qualcosa di spiacevole...(olè!), ma pian, piano Anika viene a conoscenza dei lati oscuri di Logan e scappa...scappa tra le braccia del figo della città!
Eh sì, ragazze, non vi preoccupate esiste anche in questo libro!
Sono ovunque (tranne dove vivo io evidentemente)!
Peccato che questo figo (oddeo non ricordo il nome, sorry) qui sia il preferito del diavolo e quindi per Anika sarebbe off limits....ma chi se ne frega!
E certo Anika, nascondi quel cucciolino di Logan e stai alla luce del sole con questo qui! Adesso lo hai trovato il coraggio?
Davvero?


E menomale che alla fine rinsavisci figlia mia!
Peccato che sia troppo tardi...già...

Sinceramente, dopo tutta questa recensione non so cosa pensare di questo libro!
Mi è piaciuto?
Nì.
Non mi è piaciuto?
Nì.

Ho solo trovato privi di senso alcune cose e altre descritte in maniera troppo frettolosa.
E' un libro che si legge davvero in pochissimo tempo, lo stile della Portes è molto scorrevole e sembrava quasi di avere di fronte una quindicenne, ma ho trovato i personaggi davvero strani e ve lo dice una che è strana, ma questi sono strani forte!

Forse l'unica cosa ce mi ha davvero colpito di questo libro è stata l'ultima parte, dove finalmente Anika finalmente (sia lodato il cielo) capisce di dover fare qualcosa e la fa!
E poi....ah...ho adorato l'ultima pagina! Sì, proprio l'ultima

Però è strano eh!
Se un libro mi piace di solito la recensione è breve, mentre se non mi è particolarmente piaciuto scrivo un papiro.
Cose strane queste.

E voi l'avete letto questo libro?
Cosa ne pensate?

Ah, e una cosa!
Mi chiedo cosa abbia a che fare il titolo con il libro!
Misteri della Newton!


Alla prossima,








9 commenti:

  1. Amo questa recensione! Posso coccolarla? *-*
    Non ho letto il libro e non ho intenzione di farlo perché a quanto pare i miei campanelli d'allarme avevano suonato giusto, ma lo stesso voglio coccolare questa recensione.
    E condivido una cosa: i fighi non stanno nemmeno dalle mie parti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah coccola pure! :3

      Dovrebbe esserci una guida Fighi Fantastici: dove trovarli! Citando il mio caro Harry!

      Elimina
    2. Sono d'accordo con Alice perchè anche io avevo sentito i miei campanellini d'allarme forte e chiaro questo libro non entra proprio in WL poco ma sicuro!

      Elimina
    3. Me lo son ritrovato tra le mani e ho deciso di leggerlo... Pessima scelta e.e

      Elimina
  2. La tua recensione è fantastica! Mi sono divertita parecchio a leggerla! :) Ma credo che non mi divertirei altrettanto a leggere il libro, che per il momento, almeno, lascio perdere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno la recensione è servita a divertiti xD

      Elimina
  3. Questa grafica è tanto carina 💘
    A me non ispirava già dalla trama questo libro e la tua recensione mi ha confermato di stargli bene bene alla larga ahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A pensarci meglio sarebbe stato meglio se anch'io l'avessi evitato xD

      Elimina
  4. Ciao Grazia,
    Questo libro mi ha sempre ispirato poco, ma dopo la tua recensione decisamente me ne terrò alla larga. Comunque divertente recensione :-)

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥