lunedì 31 ottobre 2016

#16 Let's tag! Halloween book tag



E con questa canzone vi do il benvenuto in questo book tag dedicato alla giornata più spettrale di tutto l'anno: HALLOWEEN!
Siete pronti a fari rapire dalle tenebre?


(Siete 180,viadoroooooo)


Diamo inizio al Halloween book tag (eccezionalmente di lunedì!) che ho trovato sul blog Cinebooks Blog!



Una copertina rossa come il sangue


Mi è venuta in mente La tredicesima storia, un libro molto bello che credo di aver letto l'anno scorso.
Di sicuro una storia piena di mistero!

Una copertina nera come la notte


Nella mia libreria (cartacea e non) ho parecchi libri con la copertina nera è difficile sceglierne uno, ma vada per Beastley, un libro che mi è inaspettatamente piaciuto.


Un personaggio inquietante

Okay, basta mi è bastato vederlo per avere i brividi!
(per la cronaca non ho letto il libro, mi è bastato il film e da allora odio i pagliacci!)

Un libro che ti ha fatto paura

Forse averlo letto in una notte particolarmente tempestosa non ha mitigato la mia paura, per niente.

Un cattivo affascinante


Morpheus, ammmmmore mio!!
Che poi non è mica tanto cattivo eh!

Il tuo incubo personale


E torniamo a lui! Al maledetto pagliaccio!
Lo odio, lo oooodiooo!

Un libro o un autore con la H di Halloween

Amy Harmon, che amo e adoro!
E ho letto che a gennaio dovrebbe arrivare un suo nuovo libro qui in Italia, mi sentite urlare!

Un libro abitato da una creatura magica



Questo libro è PIENO di creature magiche! Non vedo l'ora di vedere il film!

Dolcetto: un libro che ami


Visto che non volevo cadere nel banale mettendo sempre i soliti libri, scelgo questo qui che rientra sicuramente nella mia top 5 dei libri che ho amato! E oggi esce il nuovo libro di Alessandro D'Avenia!
*urla ancora*

Scherzetto: un libro che consiglieresti solo per fare un dispetto
Non saprei, non sono solita consigliare libri che non mi sono piaciuti, mi trovo in difficoltà...*sob*
Forse potrei consigliarvi questo qui...
 ...che mi ha lasciato parecchio...(gnè, gnè..non ve lo dico!)
Questo tag si conclude qui!
Vi auguro un terrificante Halloween! (Disse quella che lo passerà mangiando cioccolato e schifezze davanti a qualche film!)







venerdì 28 ottobre 2016

Novità in libreiria! Dal 3 novembre per la Newton Compton abbiamo...

Salve salvino mii piccoli lettori!
Qui c'è un vento che non vi dico! Per un po' non rischiavo di fare la fine di Mary Poppins e volare via, ma questi son dettagli!
Dedichiamoci adesso alle uscite della Newton Compton, alcune le trovo moooolto interessanti...







È solo una storia d'amore
di Anna Premoli
Pagine: 320
Prezzo: 9,90 euro
SINOSSI
 Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto verso il sole e il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo che quello fosse solo l’inizio di una luminosa e duratura carriera. Peccato che le cose non stiano andando proprio così: il suo primo libro è rimasto l’unico, l’agente letterario e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché consegni il secondo, per il quale ha già incassato un lauto anticipo. Un romanzo che Aidan proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, in cerca di ispirazione prova a rientrare nella sua città natale, là dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. E chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore… O no?


L'ultima famiglia di Istanbul
di Ayşe Kulin
Pagine: 320
Prezzo: 12,00 euro
SINOSSI
La sua scomparsa è uno shock: Aylin era una persona ammirata e piena di talento, chi può aver voluto la sua morte? Chi, fra le molte persone che ha aiutato, le poche che ha ferito, e quelle che ha abbandonato può essersi trasformato in un assassino?
Nel corso della sua vita, Aylin è stata molte cose: un’esile e timida ragazzina, una bellissima giovane donna, la sposa di un dispotico principe libico, un’ambiziosa studentessa di medicina. È stata una seduttrice, un’insegnante, una stimata psichiatra e un tenente colonnello dell’esercito americano. Ma soprattutto ha amato con tutta se stessa e ha perseguito la verità e la felicità senza arrendersi mai. Perché in ogni ruolo che si è trovata a ricoprire, Aylin ha messo il suo cuore, la sua mente, la sua anima.
Una vita straordinaria, piena di passione e di avventura, che si è conclusa troppo presto…

Il sentiero del bosco incantato

di Rosamund Hodge
Pagine: 352
Prezzo: 9,90 euro
SINOSSI
All’età di quindici anni, Rachelle era la migliore allieva di sua zia: aveva appreso le arti magiche e proteggeva il villaggio dalla magia nera. Ma la sua natura impavida la portò ad abbandonare il sentiero sicuro e a inoltrarsi nel bosco, per poter liberare una volta per tutte il suo mondo dalla minaccia dell’oscurità eterna. L’incontro proibito non diede i risultati sperati, e Rachelle fu costretta a fare una scelta terribile che la legò a quello stesso Male che aveva sperato di sconfiggere. Tre anni più tardi, Rachelle ha messo la sua vita al servizio del Regno, combattendo creature mortali nel vano tentativo di espiare la propria colpa. Quando il re le ordina di proteggere il figlio Armand, l’uomo che lei odia con tutta l’anima, Rachelle riesce a farsi aiutare proprio da lui a trovare la spada leggendaria che potrebbe salvarli. Insieme, i due compiranno un viaggio pericoloso attraverso l’opulenza e le insidie delle élite di corte, dove non possono fidarsi di nessuno. Inaspettatamente alleati, Rachelle e Armand scopriranno l’esistenza di pericolosi, giganteschi complotti e magia occulta… e un amore che potrebbe essere la loro rovina. All’interno di un palazzo maestoso costruito su ricchezze incredibili e segreti pericolosi, riuscirà Rachelle a fermare l’arrivo di una notte senza fine?



Dark Games
di Anna Carey
Pagine: 256
Prezzo:
7,90 euro
SINOSSI
Una ragazza senza nome e senza memoria si sveglia sui binari della metropolitana e l’unica cosa che è in grado di ricordare è che qualcuno la vuole morta. Con sé ha solo uno zaino e un coltello e sul polso ha uno strano tatuaggio con un uccello nero. Sunny deve scoprire chi è davvero e perché qualcuno sta cercando di ucciderla. Sente che la sua vita è in pericolo e l’istinto le dice che deve darsi da fare per salvarsi. Non è facile riuscire a capire cosa stia succedendo. Probabilmente è in corso una caccia all’uomo… E la preda è lei.
Okay, vedete questi libri?
Li voglio tutti!
TUTTI!


Morirò povera e disperata, lo so.


Con questo vi saluto!
Alla prossima,




mercoledì 26 ottobre 2016

w...w...w...Wednesday! 26.10.2016

Ma oggi è mercoledì?
Ma davvero?
DAVVERO??
Me ne sono dimenticata! (shame on me!)


Testa?
Testa??!??
Quale testa!?
Credo di averla già persa!
Anzi, se la trovate fatemi un fischio!


Emh. Emh.
Passiamo oltre questa mia piccola dimenticanza e partiamo con il w...w...w...Wednesday! 

Rubrica ideata da Should Be Reading  e che riepiloga le mie letture passate, presenti e future con le domande: What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?), What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?) e What do you think you'll read next? (Cosa  pensi leggerai in seguito?)

 COSA STAI LEGGENDO?

Ma quando è carino questo libro?
Quando?
E poi io e Cath siamo già migliori amiche, una cosa sola!

COSA HAI APPENA FINITO DI LEGGERE?
 
 Solo bei libri in questo periodo e questo miei cari è super-mega-ultra-meraviglioso!
A voi la recensione!


COSA LEGGERAI IN SEGUITO?
 
Ovviamente non lo so!


Ma non guardatemi così, troverò qualcosa da leggere!
Ho tanti di quei libri che mi aspettano che troverò per forza qualcosa!

E adesso io vado alla ricerca della mia testa o di un po' di memoria, la troverò o mi perderò nel cercarla?
Ai posteri l'ardua sentenza!
Intanto...

Lasciatemi qui sotto i vostri contenti che sono come polvere di fata (???) per me!

love you all!





martedì 25 ottobre 2016

#57 Cosa penso di Shadow magic di Joshua Khan |Recensione|

Ci stiamo avvicinando ad Halloween!
*fa i salti di gioia*
Io amo Halloween!


Anche perchè la trovo un'ottima scusa per fare una scorpacciata di dolci e film del caro Tim Burton e per rileggere qualche racconto del carissimo Edgar Allan Poe! (Aaaadooooro!)

E così ho pensato bene di leggere e pubblicare adesso la recensione di questo libro perchè lo trovo molto in tema!

Un grazie infinite alla DeAgostini per la copia digitale del libro!



Shadow magic
di Joshua Khan

Serie: Shadow magic #1
Editore: DeAgostini
Pagine: 416
Prezzo: 14, 90 euro

SINOSSI
Da quando i suoi genitori sono morti in circostanze misteriose, Lily Shadow si è ritrovata unica erede al trono di Geenna. Ma per una ragazzina di tredici anni, che non ha alcuna conoscenza della magia nera, governare il regno delle ombre è impossibile. I suoi antenati erano in grado di comunicare con gli spiriti, risvegliare i morti, radunare truppe dalle tombe. Come potrà lei difendere il Paese senza magia e senza un esercito? L’unico modo per salvare Geenna è sposare Gabriel Solar, il rampollo della famiglia nemica, e assicurare così la pace. Ma Gabriel è un idiota e Lily non ha alcuna intenzione di arrendersi al proprio destino. Soprattutto quando scopre di avere un aiuto insperato in Thorn, un ragazzo dall’oscuro passato ma con un cuore coraggioso e la rara capacità di cavalcare pipistrelli giganti…




In principio era il buio


Signori e signore (anche se ho constatato che qui siam quasi  tutte fanciulle) sono lieta di darvi il benvenuto in un luogo dove regnano le ombre, Castel Cupo!
Il nome potrà farvi venir i brividi e forse anche tutto il resto, vi capiterà di incontrare qualche pipistrello (che son del tutto innocui) o forse qualche zombie e chissà magari un fantasma, ma non temete, in questo viaggio non sarete soli!
Durante questa avventura avrete l'onore di essere accompagnati da Lilith Shadow, la principessa di questo oscuro luogo, non preoccupatevi Lilith, o meglio Lily, è una ragazzina dalla lingua lunga e dalla mente sveglia e saprà essere un'ottima guida, anche se farei attenzione e non farla arrabbiare!
Ovviamente non sarà sola, conoscerete Thorn, un ragazzo dall'infinito coraggio e K'leef un piccolo sultano che farà di tutto per non infangare il suo onore. 
Insomma sarete in ottima compagnia!
Certo, non mancheranno anche i personaggi un po' sgradevoli (e non parlo degli zombie!) o dal lato oscuro, ma senza di essi che avventura sarebbe?
E poi, miei cari, non dimenticate il mistero!
In queste pagine intrise di buio e ombre il mistero è sempre in agguato, sempre pronto a saltarvi addosso quanto meno ve lo aspettate e ricordate: non sempre tutto è quel che sembra, tenete bene a mente tutte le ipotesi e non lasciatevi ingannare! L'oscurità può giocare brutti scherzi a chi non è abituato a vederla, perciò vi consiglio di aprire bene gli occhi della mente (e magari portatevi una torcia dietro!)

Siete pronti a farvi circondare dalla magia più oscura di tutte?
Sì?
E allora saltate in groppa al vostro pipistrello gigante (che vi ricordo sono innocui!) e date inizio alla vostra magica avventura!



lunedì 24 ottobre 2016

What's on my bedside table?

Diamo inizio ad un'altra fantasmagorica settimana!


Ho detto davvero 'fantasmagorica'?
Di lunedì?
Devo avere la febbre o l'ebola o qualcosa di molto grave.

Questi sono i primi sintomi di pazzia...
...
....
Forse sono già un po' matta, giusto un po'.


Emh, emh...Comunque.
In questo lunedì sono qui per il consueto (mica tanto) appuntamento con il What's on my beaside table?


Rubrica What's on my beaside table? ideata da Sparkle from books


Questi sono stati giorni molto difficili per me! Tanto difficili!
Perchè?
Perchè non sapevo quale libro iniziare!



Fissavo la libreria e il Kobo con la domanda 'Quale inizio??', prendevo un libro, lo fissavo e mi dicevo 'Magari la prossima volta.', questo per circa una decina di volte.

"Leggere o non leggere questo è il dilemma!"

Poi in mio aiuto sono arrivate le nuove uscite libresche e tadan!...gli occhi mi cadono su Fangirl!
Libro che ho visto in ogni dove prima dell'uscita qui in Italia, OVUNQUE!
Tutti lo amano, tutti lo adorano!
E io povera ragazza che ci sta un'eternità a leggere in inglese continuavo ad aspettare una traduzione e quando è arrivata...GIOIA e GIUBILIO!


Premetto che l'ho iniziato da poco poco e non vi dirò niente (NIENTE!) fino a quanto non ne saprò di più.

E con questo vi saluto!
A prestissimo con la recensione di Shadow magic!



sabato 22 ottobre 2016

#56 Cosa penso di...L'imperatrice del deserto di Anne Lise Marstrand-JØrgensen |Recensione|

BuonSalve gente!
Oggi finalmente è sabato!!
Non sentite anche voi gli angeli che cantano in coro?
Le campane che suonano?
Io che urlo come una pazza perchè domani finalmente è domenica??


No?
Meglio!
Uno spettacolo che potete fare a meno di immaginare!

Ma...

DOMANI E' DOMENICA!!!!


Okay, basta.
Siete qui per una recensione e recensione sia!
*torna in modalità seria*



L'imperatrice del deserto 
di Anne Lise Marstrand-JØrgensen
Editore: Sonzogno
Pagine: 496
Prezzo: 19,60 euro
SINOSSI
Makeda. Il suo nome riecheggia nel Corno d’Africa e colma i deserti a sud della penisola arabica; la sua fama annulla le distanze battute dalle carovane e giunge al regno d’Israele. È la misteriosa e potente regina di Saba, ma prima di diventarlo Makeda è una ragazzina temeraria, insofferente alle tradizioni del villaggio e incurante dei rischi della caccia solitaria e di un estenuante viaggio alla ricerca del padre. Divenuta donna, la sete di conoscenza e l’ambizione politica la spingeranno fino a Gerusalemme, nella raffinata corte di Salomone e nel suo insidioso gineceo di mogli e concubine. Sovrano giusto e uomo percorso dal dubbio, cresciuto all’ombra del padre Davide e nella protezione della madre Betsabea, il re d’Israele subisce il fascino di Makeda, mentre lei è trattenuta dal timore di perdere la sua indipendenza e di tradire le sue origini. Sono entrambi potenti e desiderosi di accrescere la propria autorità, ma hanno personalità opposte, diversi sono i popoli su cui regnano e le rispettive religioni. Eppure, la possibilità di un futuro per il regno di Saba si cela proprio nella loro appassionata vicenda. Romanzo storico e di formazione allo stesso tempo, in cui la vastità dei deserti si fonde conl’intimità dei palazzi reali e le spedizioni avventurose si alternano all’indagine nelle profondità dell’animo umano, L’imperatrice del deserto nasce dai racconti della Bibbia, del Corano e del Kebra Nagast, l’antico libro della sapienza etiope, per restituirci la meraviglia e il mistero di una narrazione epica senza tempo.




Quando presi in mano questo libro sapevo già che non sarebbe stata una storia leggera, perciò sapevo benissimo a cosa andavo incontro, un libro che a tratti sarebbe potuto rivelarsi noioso, ma mi son dovuta ricredere perchè mi son fatta completamente prendere dalla storia. Pagina dopo pagina si viene trasportati nel deserto, in questo luogo fatto di sabbia e sole, e le descrizioni sono così vivide, così reali che sembra quasi di sentire il caldo sulla pelle, di vivere in quei posti e conoscerli da sempre, ma soprattutto, non saremo mai soli: vivremo tutto con gli occhi di Makeda e Salomone.
Conosceremo le vite di questi due personaggi, la loro infanzia, adolescenza e infine la loro età adulta, dove per volere del destino si incontreranno e niente per i due sarà come prima.
Ma chi sono Makeda e Salomone?
Sicuramente le vite di questi due personaggi non potrebbero essere più diverse, Makeda è un'orfana che ha visto solo il lato più crudele della vita, mentre Salomone è il figlio del re d'Israele; una vive di stenti, l'altro in mezzo al lusso, ma ho percepito in entrambi una profonda solitudine.
Solitudine che è più forte in Makeda, questa giovane ragazza che è diventata presto donna, 'grazie' alla crudeltà dell'uomo e che ha dentro di sè un moto di liberà incessante che la spinge a fare un viaggio che le cambierà la vita, un viaggio dove incontrerà se stessa e si meraviglierà di cosa è in grado di fare.
Invece Salomone...mi ha dato poco come personaggio, sicuramente rispetto a Makeda si è rivelato meno incisivo e alcune volte non l'ho proprio sopportato, ma anche in lui avvertivo questo strano senso di solitudine, forse dovuto al peso di essere l'erede di un grande re, ma per il resto...niente. Peccato, perchè Makeda è una di quelle protagoniste che lascia il segno (e anche abbastanza profondo), è forte, intrepida e cocciuta, niente e dico niente, si può frapporre fra lei e ciò che vuole.

Come potete ben immaginare in questo libro i riferimenti biblici sono molti e sparsi per tutta la narrazione, cosa ovvia visto che si parla di re Davide (conoscete la sua storia, no? Gigante Golia, fionda e tutto il resto...), ma essendo un libro storico basato su questo è una cosa più che ovvia, forse però questo ha intaccato un po' la narrazione e...posso dire che ho saltato qualche paragrafo??
Sì, lo dico. 
Ho saltato qualche paragrafo.
Mi pento e mi dolgo.

A chi non succede??
(Ammettetelo che lo fate anche voi ogni tanto?? Su su!)

Comunque, altra cosa che mi ha colpito di questo libro: la situazione femminile che purtroppo ancora oggi in alcuni luoghi non è cambiata molto, la donna in questa storia viene vista come un qualcosa di poca importanza, unico scopo? La procreazione e se la figlia è femmina è quasi una disgrazia.

"Chi ci ha insegnato a pensare in questo modo?" dice Makeda. "Chi è stato il primo a dire che è meglio avere un figlio, anzichè una figlia?"

Ovviamente questa è una cosa che a Makeda non va proprio bene, per niente.
Lei stessa si stacca da questo modo di pensare e lo fa in grande, diventando un modello anche per gli uomini che la circondano,  rompendo le catene che la imprigionano.
Nella città del deserto sono i maschi a comandare. Vengono educati dalle madri, le quali però devono tacere quando parla un uomo. Ogni donna, non appena si sposa, deve obbedire al marito. Mosi dice che non bisogna lasciarsi ingannare dalle apparenze, molte decisioni vengono prese dalle donne, ma Makeda gli risponde che una casa può essere una prigione. 

E allora giunti alla fine di questa recensione posso dire di consigliarvi questo libro?
Certo che sì!
Se i romanzi storici e un po' più pesanti sono di vostro gradimento non potete lasciarvi sfuggire questo!

E poi vogliamo parlare della copertina?
Starei ore a fissarla!!

I VOTI DELLA SPACCIATRICE
STORIA: /5
STILE: /5
COPERTINA: /5 (me pareva ovvio!)

VOTO FINALE
  e mezzo

Spero di avervi incuriosito almeno un po' con questa recensione!

That's all folks!

(DOMANI E' DOMENICAAAAA!)
(Sì la smetto!)