venerdì 29 dicembre 2017

#92 Cosa penso di...La strada del ritorno è sempre più corta di Valentina Farinaccio |Recensione|

-3 alla fine del 2017!
Abbiamo ben tre giorni per portare a termine tutti i buoni propositi di quest'anno (AHAHAHAHA) oppure possiamo slittarli tutti al prossimo, cosa che molto probabilmente facciamo da sempre.
Io per esempio devo iniziare la dieta da anni.


E vabbè, il 2018 sarà l'anno giusto?
Mistero.
NON LO SARÀ MAI. LO SAPPIAMO TUTTI!

Comunque.
Credo proprio che questa sarà l'ultima recensione dell'anno e tanto per concluderlo in bellezza si tratta di un libro che non mi è piaciuto granché.


La strada del ritorno è sempre più corta
di Valentina Farinaccio
Editore: Mondadori
Pagine: 216
Prezzo: 18,00 euro
L'estate in cui Vera ha cinque anni è una girandola di avventure. Vera è sfacciata e sognatrice: gioca a nascondino con l'amico immaginario Ringo Starr e da grande vuole fare la camionista, come il nonno, per scoprire dove finiscono tutte le strade del mondo. Oltre ai capelli rossi - della stessa tinta con cui i bambini colorano i cuori -, ha ereditato dal papà libraio la passione per le storie: riempie pile di fogli di una scrittura immaginaria per raccontare favole di calzini parlanti e piante grasse dimagrite. Quella dei suoi cinque anni è anche l'ultima estate che trascorre insieme al padre Giordano. Oggi Vera ha trent'anni, ed è una celebrità della tv: inventa oroscopi irriverenti e graffianti, specie per i nati dello Scorpione, segno zodiacale dell'ex fidanzato che l'ha appena lasciata, mettendola di colpo davanti a tutte le sue fragilità. Perché Vera è cresciuta senza un genitore, ed è come se fosse a metà, e ha riempito tutto quel vuoto di sarcasmo e finta imperturbabilità. Di suo padre non sa nulla: la madre Lia, credendo di proteggerla e di proteggersi, ha preferito dimenticare. Ma quando riceve un centinaio di pagine scritte da Giordano durante gli ultimi mesi di vita e che parlano proprio di lei, dell'eccentrica Lia che si è ribellata alle leggi ancestrali della provincialissima Campobasso, e della nonna Santa, che ha consacrato la propria vita ai figli, Vera è investita da una sfida: il libro è senza finale...

mercoledì 27 dicembre 2017

#91 Cosa penso di...Wolf 2: Il giorno della vendetta di Ryan Graudin |Recensione|


Ciao sono Grazia e sono un piccolo maialino che rotola felice.
E sì, non mi dite che voi non vi siete abbuffati durante questi giorni di festa dove ho mangiato tanto e fortunatamente ne sono uscita incolume!


Unica nota negativa? 
(ce ne sarebbero altre, ma sto zitta che è meglio)
Per tre giorni non ho letto mezza pagina, ma non temete sto recuperando abbastanza in fretta e infatti ecco qui la recensione di un libricino che mi è piaciuto tanto tanto.


Wolf 2: Il giorno della vendetta
di Ryan Graudin
Serie: Wolf by wolf #2
Editore: DeAgostini
Pagine: 575
Prezzo: 14,90 euro
È il 1956 e il mondo è in fermento: dopo decenni di dominio assoluto, Hitler è stato assassinato e la Resistenza è pronta a prendere le armi. A innescare la scintilla è stata Yael, la ragazza dagli straordinari poteri mutaforma, miracolosamente sopravvissuta al campo di concentramento. È solo grazie al suo coraggio se il Nuovo Ordine ha le ore contate. O almeno così tutti credono. Ma la verità è molto più complicata di come appare, e le conseguenze di quanto è accaduto sono devastanti. Ora Yael è in fuga in territorio nemico. Non è sola, però. Insieme a lei ci sono Luka e Felix, i due ragazzi che ha dovuto tradire per portare a termine la sua missione e che adesso vuole proteggere a ogni costo. Ed è nel bel mezzo del caos che il passato e il futuro di Yael si scontrano, obbligandola a fare i conti con i propri sentimenti. Odio e amore, vendetta e perdono. Scegliere non è facile, soprattutto quando sul piatto della bilancia ci sono da un lato il destino del mondo intero e dall’altro la vita di chi ama. Quale sarà la scelta di Yael? Vita o morte? 
L’adrenalinica conclusione dell’appassionante saga di Ryan Graudin, iniziata con Wolf. La ragazza che sfidò il destino. Un romanzo straordinario dal finale travolgente, in cui l’arma più letale non è quella capace di uccidere, ma quella in grado di condizionare interi popoli.

venerdì 22 dicembre 2017

|5 cose che...| 5 libri che vorrei trovare sotto l'albero

We wish you a Merry Christmas!
We wish you a Merry Christmas!
We wish you a Merry Christmas !
And a happy New Year!


Forse sono entrata in modalità natalizia, forse. Devo ancora vedere come procedono le cose in questi giorni e soprattutto il giorno della vigilia e di Natale, poi vi dirò, ma fino ad allora sto muta.
Che è meglio.

Passiamo all'argomento di oggi della rubrica 5 cose che..., che è molto meglio! Infatti l'argomento di oggi riguarda i 5 libri che vorrei trovare sotto l'albero. Molto probabilmente non ci sarà nessun libro sotto il mio albero, lo so già, non c'è mai nessun libro sotto il mio albero...
...che storia triste.
Sono una piccola lettrice incompresa.


Fortunatamente ci penso io a me stessa!
Ma forse Babbo Natale quest'anno è particolarmente buono e allora perchè non tentare con una piccola letterina?

martedì 19 dicembre 2017

|Il calendario dell'avvento della Book's League!| I libri da leggere nel periodo natalizio |giorno 19|

OHOHOH BUON NATALE!


Umh...manca ancora qualche giorno alla notte più magica dell'anno, ma credo che molti di noi siano già parecchio presi con i preparativi! Oggi sono qui non per spargere ansia prenatalizia ma per mostrarvi una nuova casellina del calendario dell'avvento! Vi consiglio di leggere bene fino in fondo perchè potrebbe esserci una sorpresina per un fortunato di voi!

lunedì 18 dicembre 2017

#90 Cosa penso di...Cinder - Cronache lunari di Marissa Meyer |Recensione|

Okay.
Okay.
Okay.
Manca meno di una settimana a Natale.
Okay


Siete pronti?
Siete carichi?
...
No?
Bene, allora urlate insieme a me!


Vi siete sfogati abbastanza?
Perfetto! Adesso iniziamo di cercare con calma e tranquillità questa settimana!
Per rendere tutto più piacevole ecco a voi una recensione!


Cinder
di Marissa Meyer
Serie: Cronache lunari #1
Pagine: 394
Prezzo: 17,00 euro
Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.

venerdì 15 dicembre 2017

|Le BB leggono...| #89 Cosa penso di 22.11.63 di Stephen King |Recensione|

Signori e signore vi do il benvenuto ad un nuovo appuntamento con le BB leggono...!

*sigla*

Al tempo dei BookBlog,
degli scrittori ingrati,
e delle Case Editrici
che spadroneggiavano su una blogosfera in tumulto,
il genere umano invocava il soccorso di alcune eroine
per riconquistare la libertà. 

Finalmente arrivarono le Bancarella Blogger,
le invincibile Lettrici Guerriere forgiate dal fuoco di mille letture.

La lotta per il potere...
le sfrenate letture...
gli intrighi...
i tradimenti...

...furono affrontati con indomito coraggio
da coloro che sole...
potevano cambiare il mondo della lettura.

(Sì, mi odiate. Lo so)





22.11.63
di Stephen King
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 767
Prezzo: 15,00 euro
Jake Epping ha trentacinque anni, è professore di inglese al liceo di Lisbon Falls, nel Maine, e arrotonda lo stipendio insegnando anche alla scuola serale. Vive solo, ma ha parecchi amici sui quali contare, e il migliore è Al, che gestisce la tavola calda. È proprio lui a rivelare a Jake il segreto che cambierà il suo destino: il negozio in realtà è un passaggio spaziotemporale che conduce al 1958. Al coinvolge Jake in una missione folle - e follemente possibile: impedire l'assassinio di Kennedy. Comincia così la nuova esistenza di Jake nel mondo di Elvis, James Dean e JFK, delle automobili interminabili e del twist, dove convivono un'anima inquieta di nome Lee Harvey Oswald e la bella bibliotecaria Sadie Dunhill. Che diventa per Jake l'amore della vita. Una vita che sovverte tutte le regole del tempo conosciute. E forse anche quelle della Storia.

venerdì 8 dicembre 2017

|5 cose che...| 5 regali per gli amanti della lettura


Da quanto tempo non partecipavo a questa rubrica? Neanche ricordo l'ultimo appuntamento! Questo fa di me una blogger 'bruttaecattiva', ma questo già lo sappiamo tutti.
Però sono ancora qui e questo significa che a tutti i mali si può porre rimedio.


Bene, dopo questa piccola perla di saggezza posso anche iniziare a parlavi del post di oggi.

martedì 5 dicembre 2017

#88 Cosa penso di...L'alienista di Caleb Carr |Recensione|

STORIA DI COME GRAZIA VENNE A CONOSCENZA DI QUESTO LIBRO

C'era una volta, ma esiste ancora adesso, una giovane stalker fanciulla che seguendo, per puro caso (mica tanto puro e mica tanto caso), il profilo di Luke Evans scoprì che avrebbe fatto parte del cast di una serie tv: L'alienista.
Foto dopo foto, video dopo video la curiosità della giovane crebbe ogni giorno di più, ma solo dopo scoprì che la serie tv era tratta da un libro! Da buona lettrice ossessiva/compulsiva si premurò di scoprire tutto sul libro e con somma gioia e sommo gaudio scoprì che stava per essere ripubblicato! 
Dopo vide che sulla copertina vi era la figura del suo amato Evans, ma questo miei cari, è un'altra storia...

STORIA DI COME GRAZIA SBAVÒ SULLA COP....

No, questa non ve la racconto.


Okay. Okay.
Il libro tratta alcuni temi su cui non si scherza perciò tutti seri e diamo inizio alla recensione.





L'alienista 
di Caleb Carr
Serie: Dr. Laszlo Kreizer #1
Editore: Newton Compton
Pagine: 480
Prezzo: 10,00 euro
Il reporter John Schuyler Moore riceve la chiamata inaspettata di Laszlo Kreizler – psicologo e “alienista” –, un suo amico di vecchio corso. Il dottore lo prega di raggiungerlo al più presto per assistere al ritrovamento di un cadavere. Il corpo è stato orrendamente mutilato e poi abbandonato nelle vicinanze di un ponte ancora in costruzione. La vista di quel macabro spettacolo fa nascere nei due amici un proposito ambizioso: è possibile creare il profilo psicologico di un assassino basandosi sui dettagli dei suoi delitti? In un’epoca in cui la società considera i criminali geneticamente predisposti, il giornalista e il dottore dovranno fare i conti con poliziotti corrotti, gangster senza scrupoli e varia umanità. Scopriranno, a loro spese, che cercare di infilarsi nella mente contorta di un assassino può significare trovarsi di fronte all’orrore di un passato mai cancellato. Un passato pronto a tornare a galla di nuovo, per uccidere ancora.

venerdì 1 dicembre 2017

Ricapitoliamo... Novembre!



È DICEMBRE!

Jingle bells, jingle bells, jingle all the way
Oh, what fun it is to ride in a one horse open sleigh

È presto dite?
Forse un po', ma dovete ammettere che sentite già nell'aria l'atmosfera natalizia: gli alberi addobbati, le strade illuminate, le letterine per Babbo Natele, i bimbi felici che urlano "Mammaaaa voglio quello! QUELLO!", i padri disperati che non sanno chi ascoltare, i supermercati strapieni di gente alla ricerca di regali, gente che urla, gente che va a desta e sinistra e che non sa cosa prendere, gente che prepara piatti su piatti, gente...
...e poi  ci sono io!

NAH!
Non è vero! O forse sì... chissà!


Ma bando alle ciance natalizie e diamo il via al recap di novembre che è molto scarno. *sigh*

giovedì 30 novembre 2017

#87 Cosa penso di...Mallory cambia casa di Laurie B. Friedman |Recensione baby in anteprima|


Okay sono qui.
In questo periodo non sono presente come vorrei e devo dire che anche le mie letture procedono lentamente, ma non vi abbandono mica e infatti ecco una nuova recensione!
Come potete ben vedere questo è un libro per bambini e visto che per alcune persone sono parecchio 'ciovane' mi son data a questo genere di libri (almeno per questa volta) e sinceramente dopo Il racconto dell'ancella mi serviva un libro molto leggero e questo qui è capitato a fagiolo.
Perciò ringrazio la cara Azzurra e la LEIMA edizioni!
Ah, il libro è uscito proprio oggi!



Mallory cambia casa 
di Laurie B. Friedman
Serie: Mallory #1
Editore: LEIMA edizioni
Pagine: 160
Prezzo: 12,00 euro
Mallory cambia casa (Titolo originale: Mallory on the move) è il primo libro della serie che vede come protagonista una bambina di otto anni e mezzo costretta a cambiare città all'improvviso. Quando i genitori le comunicano la decisione del trasferimento, Mallory è disperata. Come farà senza Mary Ann, la sua migliore amica e dirimpettaia? Dopo un'emozionante festa d'addio, la bambina si rassegnerà a fare i bagagli e a mettersi in viaggio con la famiglia in compagnia del gatto Cheeseburger. Cosa troverà una volta arrivata a destinazione? Ci sarà una nuova vicina di casa con cui fare amicizia?

sabato 25 novembre 2017

#86 Cosa penso di...Il racconto dell'ancella di Margaret Atwood |Recensione|

Oggi mi ritrovo a parlarvi di un libro tutt'altro che semplice e infatti trovo anche qualche difficoltà nello scrivervi qualcosa. Non ho scelto a caso questo giorno, oggi come ogni anno è la giornata contro la violenza sulle donne, è inutile che io vi stia a dire che questo non deve essere ricordato solo una volta all'anno e che per principio non andrebbe tollerata nessun tipo di violenza.
Ma per il momento parliamo di un libro che ho letto e che...
Il racconto dell'ancella
di Margaret Atwood
Editore: Ponte delle grazie
Pagine: 398
Prezzo: 16,80
In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred, la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Galaad: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione. Mito, metafora e storia si fondono per sferrare una satira energica contro i regimi totalitari. Ma non solo: c'è anche la volontà di colpire, con tagliente ironia, il cuore di una società meschinamente puritana che, dietro il paravento di tabù istituzionali, fonda la sua legge brutale sull'intreccio tra sessualità e politica. Quello che l'ancella racconta sta in un tempo di là da venire, ma interpella fortemente il presente.

lunedì 20 novembre 2017

#85 Cosa penso di Caraval di Stephanie Garber |Recensione|

Buongiorno e buon inizio di settimana!
In questo momento la mia voglia di vivere è pari a quella di un bradipo addormentato, la sola cosa che mi rende felice è che fra un po' farò colazione!


Nel frattempo vi lascio la recensione di un libro che...leggete e capirete!
E un grazie immenso alla Rizzoli per la copia cartacea!


Caraval 
di Stephanie Garber
Serie: Caraval #1
Editore: Rizzoli
Pagine: 429
Prezzo: 18,00 euro
Il mondo, per Rossella Dragna, ha sempre avuto i confini della minuscola isola dove vive insieme alla sorella Tella e al potente, crudele padre. Se ha sopportato questi anni di forzato esilio è stato grazie al sogno di partecipare a Caraval, uno spettacolo itinerante misterioso quanto leggendario in cui il pubblico partecipa attivamente; purtroppo, l'imminente, combinato matrimonio a cui il padre la sta costringendo significa la rinuncia anche a quella possibilità di fuga. E invece Rossella riceve il tanto desiderato invito, e con l'aiuto di un misterioso marinaio, insieme a Tella fugge dall'isola e dal suo destino... Appena arrivate a Caraval, però, Tella viene rapita da Legend, il direttore dello spettacolo che nessuno ha mai incontrato: Rossella scopre in fretta che l'edizione di Caraval che sta per iniziare ruota intorno alla sorella, e che ritrovarla è lo scopo ultimo del gioco, non solo suo, ma di tutti i fortunati partecipanti. Ciò che accade in Caraval sono solo trucchi ed illusioni, questo ha sempre sentito dire Rossella. Eppure, sogno e veglia iniziano a confondersi e negare la magia diventa impossibile. Ma che sia realtà o finzione poco conta: Rossella ha cinque notti per ritrovare Tella, e intanto deve evitare di innescare un pericoloso effetto domino che la porterebbe a perdere Tella per sempre...

martedì 14 novembre 2017

|Le BB leggono...| #84 Cosa penso di...Sulla sedia sbagliata di Sara Rattaro |Recensione|

È ancora martedì? Davvero? No, perchè il lunedì di ieri è stato così lungo che mi è parso sia durato un'intera settimana. 


Ma passiamo ad altro, che è meglio.
Oggi tocca a me parlarvi di un libro dell'autrice del mese delle Bancarella Blogger: Sara Rattaro. Non indugiamo oltre e diamo inizio ad una nuova puntate de "Le BB leggono..."

*sigla*

Al tempo dei BookBlog,
degli scrittori ingrati,
e delle Case Editrici
che spadroneggiavano su una blogosfera in tumulto,
il genere umano invocava il soccorso di alcune eroine
per riconquistare la libertà. 

Finalmente arrivarono le Bancarella Blogger,
le invincibile Lettrici Guerriere forgiate dal fuoco di mille letture.

La lotta per il potere...
le sfrenate letture...
gli intrighi...
i tradimenti...

...furono affrontati con indomito coraggio
da coloro che sole...
potevano cambiare il mondo della lettura.

(sì, la vedrete ogni mese!)

Sulla sedia sbagliata 
di Sara Rattaro
Editore: Garzanti
Pagine: 157
Prezzo: 9,90 euro
Una madre rimane sempre una madre. Non smette mai di esserlo. Qualunque cosa accada. Anche quando non esiste nulla di più difficile al mondo. Lo sa bene Francesca, che ogni settimana va in carcere a trovare suo figlio accusato di un reato gravissimo: omicidio. Lei che continua a domandarsi dove abbia sbagliato. Perché negli occhi di Andrea fatica a riconoscere il bambino che ha cresciuto. Ma il suo cuore non può fare altro che proteggerlo. E la missione di ogni madre. Proprio quella missione che Teresa sente di aver fallito nel momento in cui sua figlia le è stata strappata via troppo presto in un incidente d'auto. Lei non era lì a difenderla per non lasciarla andare. Un dolore troppo grande che l'amore materno di Teresa non riesce ad accettare, al punto da creare una realtà diversa in cui la ragazza gira ancora per la casa a portare luce con il suo sorriso. Francesca è la madre di un carnefice, Teresa la madre di una vittima. Eppure sono solo due donne che devono in qualche modo superare la sconfitta delle loro speranze, dei loro sogni di un futuro felice per i figli. La loro sofferenza assume le stesse tonalità, usa le stesse parole, piange le stesse lacrime. Perché il confine tra l'errore e la verità si confonde. Non è mai netto. L'amore più puro può trasformarsi in un peso troppo grande da sopportare. Può fare male o far sbagliare...

lunedì 13 novembre 2017

#2 Parole tra i libri


Si inizia una nuova settimana e spero che inizi con il piede giusto!
Ma prima ecco un nuovo appuntamento con una citazione e una lettera per voi!
Come sempre vi ricordo di passare dalle mie 'colleghe': Chiara di La lettrice sulle nuvole, Susy di I miei magici mondi, Ely di Il regno dei libri, Rosalba di La Rapunzel dei libri e non solo e Ink di The ink spell!

E adesso diamo inizio alle dan parole! 

venerdì 10 novembre 2017

#83 Cosa penso di...Ross Poldark di Wintson Graham |Recensione|

Buongiorno miei cari!
Oggi qui è una giornata grigia e a me piacciono le giornate grigie...sono strana e questo già lo sapete.


Comunque.
Oggi vi parlo di un bel libricino di 431 che ho letto in 2 giorni/notti, è inutile dormire. Lo sappiamo tutti.

Ross Poldark
di Wintson Graham
Serie: Poldark #1
Editore: Sonzogno
Pagine: 431
Prezzo: 18,50
Cornovaglia, 1783. Ross Poldark, figlio di un piccolo possidente morto da poco, torna a casa, esausto e provato, dopo aver combattuto per l’esercito inglese nella Rivoluzione americana. Ora è un uomo maturo, non più l’avventato ed estroverso ragazzo che aveva dovuto abbandonare l’Inghilterra per problemi con la legge. Desidera soltanto lasciarsi il passato alle spalle e riabbracciare la sua promessa sposa, la bella Elizabeth. La sera stessa del suo arrivo, però, scopre che, anche a causa di voci che lo davano per morto, la donna sta per convolare a nozze con un altro uomo. Non solo: Nampara, la casa avita, si trova in uno stato di abbandono, cui ha contribuito anche una coppia di vecchi servi, fedeli ma ubriaconi. Devastato dalla perdita del suo grande amore, Ross decide di rimettere in sesto Nampara e di concentrarsi sugli affari che il padre ha lasciato andare a rotoli, tornando a coltivare le terre e lanciandosi nell’apertura di una nuova miniera. Viene aiutato dall’affezionata cugina Verity, dai due servi e da Demelza, una rozza ma vivace ragazzina che ha salvato da un pestaggio e che, impietosito, ha preso a lavorare con sé come sguattera. Nella terra ventosa di Cornovaglia – aspra quanto la vita dei suoi minatori, percorsa dai fremiti di nuove sette religiose e afflitta da contrasti sociali – si intrecciano i destini dei membri della famiglia Poldark, primo fra tutti il forte e affascinante Ross, ma anche della gentile Verity, di Elizabeth, tormentata da segrete preoccupazioni, e di Demelza che, diventata una bellissima donna, è determinata a conquistare il cuore dell’uomo che le ha cambiato la vita.

mercoledì 8 novembre 2017

#82 Cosa penso di...Soul Exile di Enzo Cristofori |Recensione molto 'MEH'|

Oh sì, una recensione MEH!
Da tanto non ne vedevate una su questo blog, vero?

Fortunatamente per me!

Ma non cincischiamo oltre, ringrazio la CE per la copia cartacea e iniziamo!
Soul exile 
di Enzo Cristofori
Pagine: 156
Prezzo: 21 euro cartaceo, 1,49 ebook
E se la morte si presentasse con una falce in mano e l’aspetto di un ragazzo bello e dannato?Amos è il cantante di una rock band emergente, i Dark Matter, ma è anche un Mietitore, reclutato molti anni prima per un solo scopo: condurre le anime delle persone nel luogo sconosciuto chiamato “Oltre”. Questo avviene tramite la Red Death, un'arma celeste a forma di falce camuffata da chitarra. Ogni mietitore ne ha una e la cela nell’oggetto che più lo rappresenta.Amos ha sempre portato a termine ogni incarico, finché non scopre di essere egli stesso la causa della morte della sua prossima anima: Melissa, giovanissima studentessa universitaria che, sorprendentemente, riesce a vederlo sotto forma di mietitore e per questo rischia di essere investita. Lui la risparmia, non riuscendo a sostenere il peso di quella colpa, condannando entrambi a fuggire da mietitori superiori, che bramano a ogni costo la vita della ragazza e la sua anima per esiliarla in un posto da cui non potrà fare mai ritorno, un luogo di oblio eterno...Dopo anni di asservimento e fiducia verso il suo ordine, una serie di interrogativi iniziano a prendere forma tra i pensieri di Amos, che ora ha tutta l’intenzione di scoprire cosa celino i piani alti della sua casta e il perché Melissa sembri essere al centro di questi eventi. Una storia avvincente e originale che ci farà conoscere il lato oscuro della vita e la venalità della morte.

domenica 5 novembre 2017

|Relase Blitz| Fight for life di Rosa Campanile |Mini recensione|

Buona domenica miei cari lettori!
Eccezionalmente oggi ho un post per voi e non un post qualsiasi, ma un Relase Blitz con recensione!





Fight for life
di Rosa Campanile
Serie: Die Love Rise #2
Pagine: 232
Prezzo: 1,99 euro
Intrappolata a Cincinnati con altri sopravvissuti, Natalia Landreaux è disposta a tutto pur di non morire divorata dagli infetti che hanno distrutto la civiltà, anche correre rischi indicibili per trasmettere un ultimo, disperato messaggio d'aiuto. In pericolo non c’è solo la sua vita, ma anche il prezioso lavoro del fratello Edoardo.
La richiesta di soccorso giunge appena in tempo e mette in crisi il genio informatico Joe Collins. La vita di Joe insieme alla sua nuova famiglia nella Città Sicura di Leons Town è tranquilla, quasi perfetta, ma la missione di salvataggio che richiama in campo lui e Panzer dopo un lungo periodo di assenza, rischia di frantumare quel fragile equilibrio a cui tiene tanto. Eppure, nonostante le perplessità, Joe sa qual è la cosa giusta da fare.
Mentre un nemico più pericoloso e scaltro che mai si prepara ad attaccare, ombre del passato minacciano di distruggere la normalità tanto inseguita da Joe e Natalia. Non sarà facile affatto facile far funzionare la loro strana relazione in un mondo invaso dagli zombie mutanti. Per riuscirci, dovranno solo ricordare che vale sempre la pena combattere per vivere e per amare.

giovedì 2 novembre 2017

Ricapitoliamo...ottobre!


Umh...sì sto mangiando Nutella. La mattina ci vuole energia no? La nutella da tanta energia, tanta tanta per affrontare la giornata!


Ma attenzione, non bisogna esagerare...


Già.

Comunque, metto giù la nutella e inizio a scrivere seriamente (pfff!) questo riepilogo!