sabato 7 gennaio 2017

#1 Cosa penso di...Un po' di follia in primavera di Alessia Gazzola |Recensione|

Prima recensione dell'anno! yuuhuh!
E come potete vedere la grafica è (nuovamente!) cambiata, vi piace?  Nonostante mi fossi affezionata alla piccola Belle che c'era prima del cambio invernale/natalizio ho deciso di cambiare un po', ma chissà Belle potrebbe ritornare...
Per il momento 'godetevi' questa qui!
Allora, come avete passato queste feste? Spero che siano state piene di bei libri e bei momenti!
Ieri, la Befana che ' tutte le feste porta via' mi ha regalato una splendida giornata fatta di tanta neve e che io ho passato mangiando (ops!) e leggendo Sogni di mostri e divinità: vi avverto sto fangirlando forte, ma davvero tanto, specialmente in alcuni punti che...




Non siamo qui per parlare di questo libro, ma di un altro. Siete curiosi di scoprire quale?







Un po' di follia in primavera
di Alessia Gazzola
Serie: L'Allieva #5
Editore: Longanesi
Pagine: 304
Prezzo: 16,90 euro
SINOSSI
Quella di Ruggero D’Armento non è una morte qualunque. Perché non capita tutti i giorni che un uomo venga ritrovato assassinato nel proprio ufficio. E anche perché Ruggero D’Armento non è un uomo qualunque.
Psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica, personalità carismatica e affascinante… Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio ma anche per la recente consulenza del professore su un caso di suicidio di cui Alice si è occupata.
Impossibile negare il magnetismo di quell’uomo all’apparenza insondabile ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza.
Eppure, in una primavera romana che sembra portare piccole ventate di follia, la morte violenta di Ruggero D’Armento crea sensazione. Pochi e ingannevoli indizi, quasi nessuna traccia da seguire.
L’indagine su questo omicidio è impervia, per Alice, ma per fortuna non lo è più la sua vita sentimentale.
Ebbene sì, Alice ha fatto una scelta…
Ma sarà quella giusta?


Incontrare nuovamente i personaggi della Gazzola è come avere a che fare con dei vecchi amici, leggere ancora delle avventure della giovane 'quasi' medico legale Alice è stato davvero un piacere e ogni volta non so se ad interessarmi di più sono le sue indagini fatte di sana curiosità e qualche pettegolezzo o le sue vicende amorose che non sono mai calme, ma parecchio turbolente e sarà davvero difficile per me non rivelarvi alcune cosucce.
Questa volta troviamo la stessa Alice di sempre: un po' con la testa tra le nuvole, un po' svogliata con gli studi e con il cuore perennemente in sospeso tra un amore che va e viene, ma che per amor suo ha deciso di restare con i piedi un po' più piantati nel suolo romano, ma i cambiamenti sono dietro l'angolo...
...infatti Alice è veramente vicina all'ottenimento della 'sudata' specializzazione e questo non fa che accrescere i suoi dubbi sul 'cosa farò dopo?' perchè dopo cinque anni Alice si è affezionata a quei laboratori che l'hanno vista crescere e cambiare e se poi c'è di mezzo un ben noto 'dottorino' le cose diventano un po' più complicate. 'Dottorino' aka CC aka Claudio Conforti che non si smentisce e resta il solito adorabile bast...(ops!) ci siamo capiti, no? Si può solo adorare o odiare a seconda dei casi, il mio è sicuramente il primo! Certo c'è anche il 'british' Arthur che...lasciatemelo dire non mi è andato mai a genio, in questo libro avrò cambiato idea? Chi lo sa! Se ve lo dicessi vi svelerei davvero troppo e non va per niente bene, ma vi posso dire solo che la scelta finale di Alice sarà davvero ben fatta, tanto che ho smesso la lettura e mi son messa a battere le mani! Brava Alice!
Passiamo, però, al lato 'giallo' del libro perchè pur sempre di un giallo si tratta, con qualche nota di chic lit che non guasta devo dire.
Dovete sapere che la nostra Alice è un po' la Jessica Flecher della situazione: se conosce qualcuno ci sono buone probabilità che questo qualcuno entro qualche giorno si ritrovi morto, questa volta tocca a Ruggero D’Armento, un noto psichiatra che con i suoi modi gentili e affabili riesce ad incantare anche Alice, ma non abbiamo il tempo di conoscerlo affondo che il 'poveretto' viene trovato morto in una pozza di sangue nel suo ufficio. Insieme alla nostra protagonista impareremo a conoscerlo meglio e ci saranno parecchi segreti da svelare non tutti troppo piacevoli e questa volta saremo catapultati nell'affascinante mondo della psiche umana che nasconde follia e lati oscuri che cerchiamo sempre di nascondere, anche quando fanno parte della nostra natura. Alice insieme al fido ispettore Calligaris  sarà capace di uscirne fuori?
Vi dirò, ho avuto il mio bel da fare per scoprire il colpevole del fattaccio, ogni volta che mi sembrava di essere sulla buona strada, qualche piccolo particolare sbandava le mie idee e ho dovuto ricominciare a pensare a tutte le ipotesi plausibili, anche le meno probabili, per poi arrivare alla fine con un "Come ho fatto a non pensarci? EH? EH? EH?"
E pensare che io non mi son mai persa una puntata della Signora in giallo! Queste cose dovrei comprenderle al volo!


Anche questa volta la Gazzola ha fatto bene il suo lavoro regalandoci un libro che riesce a tenere incollato il lettore alle pagine grazie ad una già collaudata struttura narrativa, dandoci qualche nuovo spunto di riflessione sempre con la solita leggerezza che caratterizza la sua scrittura. Se cercate un buon mistery che non sia troppo macabro e con un pizzico di freschezza quelli di Alice Allevi sono quelli che fanno per voi!
Comunque necessito di sapere di più sul futuro di Alice! Dio dei libri fa che il nuovo libro esca presto, pls!!

Ah, qualcuno di voi ha visto la serie tv tratta da questi libri?
Io purtroppo ho un po' di 'paura' nel guardarla...sapete com'è...

VOTO FINALE
☆☆☆☆/5

E con questo la mia recensione finisce qui!
Voi avete letto i precedenti libri dedicati ad Alice o pensate di farlo?






P.S:  come potete notare il 'contatore' delle recensioni nel titolo è stato azzerato e la votazione avrà un solo voto finale.

11 commenti:

  1. Ho visto la fiction tratta dai romanzi della Gazzola e mi ha davvero colpito in positvo. Così, ho deciso di leggere i suoi libri, solo che ho paura di sapere giá molte cose per vis della serie tv, tu cosa mi consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro molte cose saranno riprese, ma per me il libro resta sempre un'altra cosa. Anche perchè non so come sia stata strutturata tutta la serie tv :/ Ti consiglio di leggerla comunque ;)

      Elimina
  2. Ciao ^_^ Bellissima la nuova grafica, tutta colorata *.* Premetto che sono una fan accanita del thriller, di quello all'americana con tanto sangue e in cui si va poco per il sottile (non per niente sono una fan della prima ora di "Criminal Minds" e di tutti i serial suoi fratellini) e la mia autrice di thriller preferita è Karin Slaughter che non ha la mano leggera e non assicura mai il lieto fine. Nonostante questo ho letto la tua recensione con molta attenzione, cercando di andare oltre i miei pregiudizi e... niente. Purtroppo io e questa serie non andremo mai d'accordo, perchè diverge troppo dai miei gusti, perché mi sembra avere un'impronta chick-lit troppo marcata e non amo particolarmente questo genere.
    Comunque ti ringrazio per questa recensione, che in ogni caso mi ha fatto soffermare su un nuovo romanzo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo quei tipi di thriller mi inquietano troppo, stessa cosa per le serie tv. Roba che alla fine neanche ci dormo xD
      Questo l'ho trovato un buon compromesso, visto che è parecchio leggero. ;)

      Elimina
    2. Sostanzialmente sono un Binconiglio che cerca di stare il più lontano possibile dagli horror, ma questo genere di thriller e di serie tv li tollero bene ^^ Avendo cominciato con i thriller di James Ellroy ho subito questa impronta, ma ho cercato di dare una possibilità anche a thriller meno pesanti: ho provato a leggere "Segreto di Famiglia" che ha ben poco di cruento, ma è stato una delusione totale perché la struttura della narrazione a un certo punto va per margherite, non rispetta nemmeno le premesse della sinossi e non da una spiegazione che è una di quello che accade _ _'''
      Mi fa piacere che questa serie ti sia piaciuta, perché un thriller fa sempre piacere leggerlo ^^

      Elimina
  3. Ho recensito questo libro in anteprima, bellissimo! Non ho letto gli altri della serie, ma appena li trovo scontati li prendo!

    RispondiElimina
  4. Non ho ancora letto questo romanzo, ma sarà uno dei miei nuovi propositi letterari 😊 Complimenti per la grafica! È davvero bellissima 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che la nuova grafica ti piaccia e spero che leggerai presto questo e gli altri libri della Gazzola ^^

      Elimina
  5. Libro interessante, bella recensione! Mi sono iscritta ai lettori fissi...
    Se ti va passa da me! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta ^^
      Conosco già il tuo blog :D

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥