mercoledì 31 maggio 2017

|Blogtour Nerve di Jeanne Ryan| Il film!

Buongiorno mie care stelle del cielo!
In questo periodo il blog non sta mai fermo o meglio io non sto ferma ed ecco per voi la terza tappa del Blogtour dedicato a Nerve di Jeanne Ryan, libro edito dalla Newton Compton in uscita domani!
La tappa di oggi è incentrata sul film che arriverà nei nostri cinema il 15 giugno, segnatevi questa data perchè questo è un film che non dovete lasciarvi scappare e ovviamente neanche il libro!


Per prima cosa un avviso!
Come ormai noi poveri lettori siamo abituati anche in questo caso il film ha qualche cambiamento, accade ogni volta che un libro diventa un film purtroppo e anche questa volta non poteva essere altrimenti, ma fortunatamente il succo della storia è lo stesso: tutto gira intorno a Nerve un gioco che porta i partecipanti a compiere varie sfide filmandosi con il cellulare e facendo vedere al mondo quel che fanno. Queste sfide possono essere più o meno pericolose, ma in cambio i giocatori hanno soldi e gloria, ma il prezzo arrivati ad un certo punto del gioco sarà molto alto!
Ian/Dave e Vee/Emma in una scena del film

I protagonisti sono Vee, interpretata da Emma Roberts e Ian, interpretato da Dave Franco.
La prima è nipote di Julia Robert, mentre il secondo il fratello di James Franco e sono molto curiosa di vederli nei panni di questi due giovani pronti a tutti per questo gioco molto fuori dagli schemi.





Sia il libro che il film non risparmiano colpi di scena e azioni adrenaliniche, per i protagonisti sarà una lotta continua tra gioco e realtà, riusciranno a venirne fuori?

In Italia il film arriva con parecchio ritardo, infatti la premiere ufficiale avviene il 12 luglio 2016 presso la School of Visual Arts di New York e viene accolto con delle critiche piuttosto positive.
Non ci resta che aspettare il 15 giugno e vedere cosa ne penseremo noi!
Per il momento possiamo guardare solo il trailer che vi lascio proprio qui sotto!


Spero di avervi incuriosito!
Per sapere qualcosa di più su questo libro vi lascio il calendario con le altre tappe del BT!
Domani tutti da Scheggia tra le pagine per conoscere che ruolo hanno i reality nei libri!










martedì 30 maggio 2017

#38 Cosa penso di...Lontano da te di Romina Casagrande |Recensione|

Salve, salvino miei lettori!
Quella di oggi è la recensione di un libro che racconta diverse storie e che ci porterà anche nel mondo dell'arte!

Ringrazio Alessandra Zengo e l'autrice per avermi permesso di recensire questo libro e per avermi omaggiato di una copia! ♥
Lontano da te
di Romina Casagrande
Editore: Arkadia Editore
Pagine: 200
Prezzo: 16,00 euro
SINOSSI
Sofia, poco più di vent'anni, vive a Londra con la consapevolezza di aver raggiunto gli obiettivi che si era prefissata: un buon lavoro e un uomo che ama. Eppure, tra le pagine del suo diario, aleggiano un'ombra e un ricordo, scaturiti da una fotografia. È questo l'unico elemento che la tiene ancora legata alla sua amata Toscana. In quell'immagine, un volto: quello di Bianca. Così diversa e al contempo simile a lei. E sarà proprio il desiderio di incontrare di nuovo sua sorella a riportarla nella natia Siena, nel tentativo di comporre il suo «quadro vivente», la trasposizione dell'Ophelia di J.E. Millais, basandosi sulle fattezze di Bianca che somiglia così tanto alla musa originale dell'artista, la grande Elizabeth Siddal. Giunta a Siena, si troverà immersa in un'avventura dalle mille sfumature, che la porterà a incontrare personaggi misteriosi come Moses, a interrogarsi sul passato e accadimenti che l'hanno strappata alla sua terra. Un percorso difficile, in cui tenterà di riconquistare anche la fiducia di Bianca. Ma prima dovrà affrontare i propri demoni e, finalmente, raccontare la verità sulla notte che le ha unite e divise, forse per sempre
In questo libro abbiamo un pizzico di tutto: storia,arte, amore e legami familiari, un intreccio di storie che si legano fino a formarne una sola con risultati più che buoni.
Tutto nasce da un quadro, Ophelia di Millais, che suscita nella protagonista Sofia diversi ricordi molto dolori, in questo dipinto vede la sorella Bianca, non  può fare a meno di notare la somiglianza non solo con la donna ritratta, ma anche con la scena raffigurata.
Quel quadro rappresenta tutto quello da cui è scappata: ricordi, famiglia, paese. La sua vita è completamente diversa, la Toscana e tutto quello che ci ha lasciato, adesso la sua casa è Londra e lì in qualche modo ha cambiato non solo pagina, ma tutto il suo libro: ha nuovi amici, un nuovo lavoro e ha trovato l'amore.
Purtroppo il passato è difficile da dimenticare, soprattutto se doloroso, alcune volte il destino mette i bastoni tra le ruote e distrugge ciò che crediamo perfetto e così Sofia torna in Italia insieme ai suoi due amici e colleghi Win, Lydia e il piccolo Matt. Il suo nasce come un viaggio di lavoro, ma nasconde in sè ben altri intenti, Sofia cercherà di fare i conti con il passato e chiudere un cerchio che si è aperto in maniera tragica.
Il suo sarà un compito difficile, cercherà di riappacificarsi con la sorella che credeva perduta e di far pace con se stessa, ma per fortuna non sarà sola: insieme a lei ci sarà un uomo anziano che sulle spalle porta un antico peso, Moses.
Quella di Moses è una vita che ha toccato una delle pagine più terribili della storia mondiale, anzi direi che ne è stato sfiorato, la sua storia e quella di Sofia sono per certi versi simili, per qualche momento hanno preso il posto di qualcun altro lasciando che tutto cambiasse e questo ha creato in loro un profondo senso di colpa, riusciranno a venire a patti con la loro storia?

Un libro che si sviluppa tra passato e presente, con personaggi che ci portano all'interno delle loro vite, anche se alcuni di loro mi sono sembrati poco approfonditi creando una specie di buco all'interno della storia; per esempio Lydia e il suo ruolo mi hanno lasciato qualche dubbio.  In poche parole mi sarebbe piaciuto saperne di più! (Che volete farci? Sono curiosa!)
Dall'altro canto, la parte che riguarda la storia del quadro l'ho trovata ben trattata e anche parecchio interessante, soprattutto per me che non conoscevo nulla nè del dipinto nè dell'artista e di ciò che sta dietro.

La storia descritta dalla Casagrande è una di quelle storie che ci porta a conoscere dei personaggi con un passato difficile alle spalle, raccontandoci delle loro paure e di come hanno fatto a superarle. Perchè la vita ci potrà porre degli ostacoli durante il nostro cammino, ma starà a noi scegliere se superarli, raggirarli o restare fermi ad aspettare.

VOTO FINALE
☆☆☆☆  su cinque

Spero che questa mia recensione vi abbia incuriosito! Pensate di leggere questo libro?




lunedì 29 maggio 2017

#37 Cosa penso di...Destiny. Un amore in gioco di Lindsey Summers |Recensione|

Una nuova settimana è arrivata (e con essa il mio torcicollo!) maggio ci sta per lasciare e io sono qui con un libro che mi sorpreso tantissimo!
I pregiudizi sono delle brutte bestie vero?


Destiny. Un amore in gioco 
di Lindsey Summers
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: 10,00 euro
SINOSSI
Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso, egocentrico Talon, che tra l’altro è appena partito per il ritiro di football… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. E quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte, Talon nasconde un segreto che li riguarda. Qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?


Non avrei mai pensato di leggere un libro uscita da Wattpad, sarà un mio difetto (e lo è), ma nutro qualche pregiudizio dalle storie che vengono da questo sito per un solo, semplice fatto: mi sembrano tutte uguali! Magari tra di loro ci sono delle storie diverse, anzi di sicuro ci sono, solo che non so perchè non vengono pubblicate, ma comunque torniamo a questo libro, perchè ho deciso di leggerlo?
Per prima cosa mi è sembrato che non fosse così simile alle altre storie, non c'è il solito psicopatico... emh, bello e dannato che fa sospirare la nostra protagonista o la solita ragazzina tutta lagna (grazie dio dei libri, grazie!) e poi la storia nasce per uno scambio di cellulare, una cosa che ho trovato molto carina e che mi ha fatto subito pensare a Hai il mio numero di Sophie Kinsella (bello, bello ♥) e così l'ho letto e l'ho trovato un libro molto carino, niente di troppo impegnativo o pesante, una lettura perfetta per queste giornate di sole.
Se avete dato un'occhiata alla mia tappa per il BT di questo libro (QUI) conoscete già i protagonisti, abbiamo Keeley una ragazza con parecchie incertezze sul suo futuro e con la costante paura di deludere chi ha accanto o di non essere abbastanza, ma questo non le impedisce di esserci sempre per le persone a cui vuole bene come il suo fratello gemello Zach e la sua migliore amica  Nicky.
In particolare il rapporto con Zach la porterà a farsi domande sul suo futuro perchè il ragazzo sembra quasi non volersi staccare dalla sorella e lei non volendo deludere le sue aspettative cercherà di accontentarlo, anche se sa che le loro strade non potranno mai essere unite come una volta; con Nicky invece è un altro paio di maniche semplicemente perchè l'ho trovata inutile, ma tanto inutile, non apporta niente alla storia tranne il suo continuo non esserci e visto che mi ha dato un enorme fastidio la sua presenza ogni qual volta diceva qualcosa nella mia testa tramutavo le sue parole in "bla bla bla", tanto sarebbero stati inutili...credetemi!
Adesso parliamo un po' del rapporto di Keelye con Talon, il loro legame è nato quasi per sbaglio, se i due non si fossero scambiati il cellulare non si sarebbero mai e poi mai rivolti la parola. Il loro non è neanche da considerarsi un amore lampo in piena regola (fortunatamente), ma un legame che cresce messaggio dopo messaggio fatto di battutine e sorrisi.

Talon come vi ho già detto, non è il ragazzo che si è soliti incontrare negli YA, a primo impatto sembra uno sbruffone con un ego spropositato, uno sbruffone simpatico però che riesce a fare battute davvero pessime e altre molto simpatiche, poi c'è il suo amore immenso per i marshmallows che nasce da un ricordo della sua infanzia che lo rende una specie di bimbo troppo cresciuto, ma il ragazzo nasconde qualche segreto e non sarà semplice per lui confidarsi con Keeley perchè sa che se parla il loro rapporto potrebbe incrinarsi...
...peccato che succeda lo stesso!

Perchè?
Oh beh, non volete mica che vi racconti tutto il libro vero?
Vi dico solo che Talon e Zach si conoscono e non sono per niente amici! No, no!

Questo è un libro con qualche segreto tra i vari protagonisti e i segreti, si sa, hanno il naso lungo e le gambe corte: vengono sempre a galla!

Per concludere posso solo dire che Destiny è un libro che si legge in men che non si dica e anche abbastanza ben scritto, con una storia che non sarà un amore da sospiri e tormenti, ma molto carina!
Se cercate un libro per questa estate di sicuro questo è quello che fa per voi!
(Ah, e ho appena scoperto il primo di una serie di libri!)

VOTO FINALE
 ☆☆☆ e mezzo su cinque

Il mio primo tentativo con un libro uscito da Wattpad può considerarsi ben concluso, ma per il momento non credo che ne leggerò altri (lol)!
Voi avete letto qualche libro di questa piattaforma?


sabato 27 maggio 2017

La spacciatrice segnala...Dreamwalker, la ragazza che camminava nei sogni di Mariachiara Cabrini

Vi avevo detto o no che questo sarebbe stato un periodo ricco di segnalazioni no?
E allora eccovene un'altra!


Dreamwalker, la ragazza che camminava nei sogni 
di Mariachiara Cabrini
Editore: PubMe
Pagine: 305
Prezzo: 14,00 euro (cartaceo), 2,99 euro (ebook), 9,00 euro (su PubMe
Link d'acquisto: PubMe, Amazon
SINOSSI
Diana ha perso cinque anni della sua vita. Vorrebbe che non fosse accaduto, ma non può cambiare il passato, né cancellare le cicatrici che le ha lasciato. Può solo ricominciare da capo. Costruirsi una nuova identità, trovare nuovi amici, un nuovo scopo, e nascondere a tutti il suo segreto. Nessuno potrebbe mai immaginare che dietro i suoi abiti sempre coordinati, la sua quieta determinazione nello studio e l'abilità di creare dolci squisiti, si celi una paura che stenta a tenere a bada. Nemmeno Sebastiano, l'assistente del corso di giapponese che Diana ha iniziato da poco a seguire. Quando la guarda, lui vede solo una ragazza attraente, con gli occhi grigi più belli che abbia mai visto, ma quando lei lo guarda vede ciò che sta cercando disperatamente di lasciarsi alle spalle. Vede un incubo che le impedisce di dormire, un dolore che l'ha cambiata per sempre e che non vuole mai più provare. Amare è un rischio che non vuole correre di nuovo, ma la scelta non è unicamente nelle sue mani, e osare potrebbe permetterle di raggiungere un traguardo che non aveva mai neppure osato sognare.

Se volete saperne di più su trama e personaggi vi rimando al blog dell'autrice QUI.

Vi ho incuriosito almeno un pochetto?



venerdì 26 maggio 2017

#36 Cosa penso di...Non ditelo allo scrittore di Alice Basso |Recensione delirante|

No, io non dico niente. Passiamo alla recensione che è meglio!


Non ditelo allo scrittore 
di Alice Basso
Editore: Garzanti
Pagine: 293
Prezzo: 16,90 euro
SINOSSI
A Vani basta notare un tic, una lieve flessione della voce, uno strano modo di camminare per sapere cosa c’è nella testa delle persone. Una empatia innata che Vani mal sopporta, visto il suo odio per qualunque essere vivente le stia intorno. Una capacità speciale che però è fondamentale nel suo mestiere. Perché Vani è una ghostwriter. Presta le sue parole ad autori che in realtà non hanno scritto i loro libri. Si mette nei loro panni. Un lavoro complicato di cui non può parlare con nessuno.
Solo il suo capo sa bene qual è ruolo di Vani nella casa editrice. E sa bene che il compito che le ha affidato è più di una sfida: deve scovare un suo simile, un altro ghostwriter che si cela dietro uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana. Solo Vani può trovarlo, seguendo il suo intuito che non l’abbandona mai. Solo lei può farlo uscire dall’ombra. Ma per renderlo un comunicatore perfetto, lei che ama solo la compagnia dei suoi libri e veste sempre di nero, ha bisogno del fascino ammaliatore di Riccardo. Lo stesso scrittore che le ha spezzato il cuore, che ora è pronto a tutto per riconquistarla. Vani deve stare attenta a non lasciarsi incantare dai suoi gesti. Eppure ha ben altro a cui pensare. Il commissario Berganza, con cui collabora, è sicuro che lei sia l’unica a poter scoprire come un boss della malavita agli arresti domiciliari riesca comunque a guidare i suoi traffici. Come è sicuro che sia arrivato il momento di mettere tutte le carte in tavola con Vani. Con nessun’altra donna riuscirà mai a parlare di Chandler, Agatha Christie e Simenon come con lei. E quando la vita del commissario è in pericolo, Vani rischia tutto per salvarlo. Senza sapere come mai l’abbia fatto. Forse perché, come ha imparato leggendo La lettera scarlatta e Cyrano de Bergerac, ogni uomo aspira a qualcosa di più grande, che rompa ogni schema della razionalità e della logica.




Sappiate che potrei continuare questa recensione con gif di questo tipo per il semplice fatto che ancora sto urlando come un adolescente grazie alle ultime pagine di questo libro!
Non potete capire  la  mia gioia nel leggere una "certa cosa"! 
L'unica cosa che posso dire è: necessito di un quarto libro tipo ADESSO, va bene?
Non si può aspettare un anno o più? Vero?
Vero?
Mi unisco all'appello di altre care blogger rivolto alla carissima Alice Basso: #escistocazzodiquartolibro (con tanto amore!)
Fine recensione.
No, non posso mica finire così!
Laciatemi delirare ancora un altro po', va bene?
Tanto ormai mi conoscete!
Bene.
Cosa posso dire di questo libro?
Se i primi due sono bellissimi con questo la Basso si è superata!
Vani è uno di quei personaggi che non si può fare a meno di amare nonostante le sue battute sarcastiche, il suo umorismo tagliente e la sua asocialità. Sinceramente se fosse per me le farei una statua, vi ho già detto che è il mio mito, no?
In questo libro la nostra ghostwriter avrà a che fare con un tizio fatto della sua stessa pasta: un ghostwriter come lei e se possibile ancora più cinico della nostra protagonista, ma credetemi è odioso, odioso, odioso!
Avete presente quelle persone che non le appena le guardi si ha un'irresistibile voglia di sputargli in faccia?
Edoardo Marotta è una di quelle persone! Non ha peli sulla lingua, dice quel che pensa senza trattenersi e in effetti non si può dire che non sia sincero, ma immaginiate le situazioni imbarazzanti che tutto questo può creare!  La nostra Vani avrà molto su cui lavorare per sua sfortuna, ma d'altra parte questo incontro le fa capire molto di se stessa e, infatti, in questo libro entreremo molto più a contatto con il carattere e i sentimenti della ghostwriter: conosceremo qualcosa in più del suo passato, di una Vani adolescente alle prese con l'amore, la scuola e la famiglia e pagina dopo pagina assisteremo a una crescita del suo personaggio, perchè potrà anche sembrare insensibile, ma ha anche un cuore che batte e, sì, ha anche un lato buono...cosa da non credersi, ma c'è!
Ovviamente in questo libro non mancherà l'indagine e il nostro caro commissario Berganza (AAAAAAAH! AAAAAAAH!), questa volta non sarà qualcosa di semplice, ma parecchio pericoloso e il commissario farà di tutto per tenere Vani al sicuro (AAAAAAH!)! 
Alla fine, come sempre, grazie Vani tutto finirà bene e...URLO!
Non vi dico nient'altro!
Gli unici lati negativi di questo libro?
Riccardo e Ofelia, la sorella di Berganza.
Il primo non lo tollero, non posso farci niente: lo prenderei a schiaffi da mattina a sera.
La seconda...che si faccia un po' gli affaracci suoi! OH! 
Non so se questa possa considerarsi una recensione, ma non posso fare a meno di urlare dalla gioia!

VOTO FINALE
5, 10, 1000, infinite stelle!
Dopo questo mio delirio mi ritiro, cià! ♥

giovedì 25 maggio 2017

La spacciatrice segnala...Lolita in love di Pamela Geroni

In questo periodo le segnalazioni sono tante e mi piace farvi conoscere nuovi autori!
La segnalazione di oggi è tutta al femminile e l'autrice è una blogger; conoscete il blog Last Century Girl o il canale YT?
No, allora che aspettate? Pamela è pronta ad accogliervi, prima però scoprite il suo primo libro!



Lolita in love 
di Pamela Geroni
Pagine: 234
Prezzo: 8,90 euro (cartaceo),  2,99 euro (ebook)
Link d'acquisto: Amazon
SINOSSI
Avere diciassette anni non è facile, soprattutto se vivi a Fort Rose, dove non succede nulla, e ti chiami Rainbow Day come me. Lo so, non dire niente: l’idea del nome è stata di mia madre, una fotografa hippy con più sogni che buon senso. La vedo poco, da quando mi ha piantata qui con mio fratello e mio padre. Non che veda molto anche lui, dato che sembra aver messo radici nel suo ufficio. Per fortuna a salvarmi ci sono il cinese che consegna a domicilio, le storie che scrivo e Chloe, la mia migliore amica, alla quale racconto tutto. O… quasi.
Okay, ho un segreto, ma a te posso dirlo. Nell’armadio, accanto alla divisa scolastica, nascondo la mia collezione di abiti Lolita. Vestirmi così mi fa sentire bene, ma lo faccio solo quando sono da sola, nella mia camera o nel parco abbandonato vicino a casa.
Proprio lì, qualche giorno fa, ho incontrato un tipo strano, Tristan, una specie di stalker col piercing al sopracciglio che non la smetteva di farmi domande. Ha preso bene le mie riposte da stronza, comunque. L’ho rivisto, e mi è piaciuto, ma se lo cerco di giorno sembra che non esista. E se me lo fossi inventato? Se fosse solo un sogno, una creazione della mia mente? Grandioso, Rainbow, sei messa così male da aver bisogno di un innamorato immaginario. Patetico. Un momento… ma chi ha parlato d’amore?

ESTRATTO
Non faccio nulla di che. Non mi spoglio nuda, mettendomi a ballare al chiaro di luna. Mi siedo sull’altalena e respiro. A volte riprendo a scrivere dal punto in cui mi ero interrotta nella mia stanza, facendomi luce con una pila. Oppure leggo il libro che ho portato con me. O penso a tutto, e a nulla, finché l’ultima traccia di inquietudine si è placata e posso ritornare a casa.
No, non ho paura a starmene in piena notte in un parco abbandonato. A Fort Rose non accade mai niente. Per ogni evenienza, comunque, ho con me uno spray al peperoncino. Me l’ha regalato il nanetto, non so per quale ragione. Forse ritiene che anche una città come la nostra sia vulnerabile senza un supereroe a vegliare su di lei. In realtà, pur sapendo che sarei pericolosa solo per me stessa, con quella bomboletta in mano, averla mi fa stare più tranquilla. Mi è capitato di avvertire la fastidiosa sensazione di essere osservata. Del resto gli alberi sono pieni di uccelli notturni, e una volta ho scorto una civetta appollaiata su un ramo della quercia che sovrasta le altalene. Tutto questo per dire che no, nonostante il mio aspetto romantico, non sono una fanciulla suscettibile, che si spaventa per una sciocchezza.
Tuttavia, nell’istante in cui distinguo, nell’ombra, un paio di occhi decisamente umani posati su di me, urlo così forte che credo mi si squarcino i polmoni.

Sono curiosissima, ma davvero tanto!
E voi?

mercoledì 24 maggio 2017

w...w...w...Wednesday! 22.05.2017


♪ Hey Jude don’t make it bad
Take a sad song and make it better 
Remeber, to let her into your heart
Then you can start to make it better 


In questo blog ci voleva un po' di musica non trovate? 
Questa canzone dei Beatles è una delle mie preferite e ogni tanto mi ritrovo a canticchiarla anche senza accorgermene!


Non temete non mi metterò a cantare, voglio risparmiarvi questo spettacolo penoso, perciò faccio quello che so fare meglio (pff! Ma che dico?!??!): vi parlo di libri!
Diamo inizio al mio riepilogo settimanale!

Rubrica ideata da Should Be Reading  e che riepiloga le mie letture passate, presenti e future con le domande: What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?), What did you  finish reading? (Cosa hai finito di leggere?) e What do you think you'll read next? (Cosa  pensi leggerai in seguito?)

COSA STAI LEGGENDO?


NIENTE!

COSA HAI FINITO DI LEGGERE?


Okay, l'altra volta non vi avevo lasciato le recensioni di L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome (QUI) e di Scrivere è un mestiere pericoloso (QUI) ed eccovele! Mentre per Non ditelo allo scrittore dovrete aspettare un pochino!
La lettura che ho concluso è Destiny, un libro che mi ha piacevolmente sorpresa e avrete presto la recensione, per il momento andate a dare un'occhiata alla mia tappa del Blogtour!

COSA LEGGERAI IN SEGUITO?


Sarebbe bello saperlo, vero?
Nel frattempo canto!

 Hey Jude refrain
Don’t carry the world upon your shoulders ♪ 

Canticchiando vi saluto miei cari!
Lasciatemi qui sotto i vostri commenti!

 

#35 Cosa penso di...La fioraia del Giambellino di Rosa Teruzzi |Recensione|

Bene, siamo solo a mercoledì e io spero solo che questa settimana finisca presto, anzi passiamo al prossimo mese, no aspettate, facciamo direttamente il prossimo anno! Che è meglio!!
Niente, lasciate perdere, questo è un periodo un po' 'meh', ma per fortuna esistono i libri, no?
Allora leggete questa nuova recensione!
Questo è il secondo libro di Rosa Teruzzi che racconta le avventure di Iole, Libera e Vittoria, se volete leggere la recensione del primo, La sposa scomparsa, andate QUI!

Un grazie alla Sonzogno per la copia digitale! ♥

 
La fioraia del Giambellino
di Rosa Teruzzi
Editore: Sonzogno
Pagine: 176
Prezzo: 14,00 euro
SINOSSI 
Avvicinandosi il tanto atteso giorno delle nozze, Manuela, ragazza milanese romantica e un po’ all’antica, sogna di realizzare il suo desiderio più grande: essere accompagnata all’altare dal padre. Il problema è che lei quel genitore non l’ha mai conosciuto e non sa chi sia. È un segreto che sua madre ha gelosamente custodito, e che per nulla al mondo accetterebbe di rivelare. Stanca delle continue liti in famiglia per ottenere la confessione cui tanto tiene, a Manuela non resta che cercare aiuto altrove. Così bussa alla porta del vecchio casello ferroviario, dove abitano tre donne assai originali, sulle quali ha letto qualcosa in una pagina di cronaca nera: la poliziotta Vittoria, tosta e non proprio un modello di simpatia, sua madre Libera, fioraia con il pallino dell’investigazione, e la nonna Iole, eccentrica insegnante di yoga, femminista e post hippie. Sono tre donne diversissime, spesso litigiose, con il talento di mettersi nei guai ficcando il naso nelle faccende altrui. Saranno proprio loro, dopo le iniziali esitazioni, ad andare alla ricerca del misterioso padre. Le tracce, come in una caccia al tesoro di crescente suspense, le condurranno in giro per Milano e nei paesini della Brianza, a rivangare l’oscuro passato della madre di Manuela, custodito nei ricordi e nelle omertà di chi l’ha conosciuta da giovane. E a mano a mano che si avvicineranno alla soluzione del caso, si troveranno di fronte al dilemma: rivelare la scabrosa verità, oppure no?


 "Può esistere pace senza verità?"

Che io abbia finito questo libro alle 4:30 di notte è del tutto normale, ci sono periodi in cui non riesco a dormire e questo è uno di quelli e in questi casi ringrazio sempre di avere un libro che mi tenga compagnia, però dovete sapere che non appena ho finito di leggerlo sono rimasta un tantino, ma anche tanto, sconvolta perchè mica si può finire un libro così? Eh no! Specialmente se quel libro è stato finito di notte: il sonno è sparito completamente!

Ma comunque nonostante il finale da "Non può essere finito!", questo libro è stato bello, bello, bello!
E' stato bellissimo poter rileggere le avventure di Libera, Iole e Vittoria, queste tre donne diversissime tra loro, ma con una certa passione per le indagini, è una cosa che hanno nel sangue!
Questa volta Vittoria sarà meno presente, ma le sue apparizioni saranno molto intense e cariche di tensione! Ma per nostra fortuna Iole sarà sempre presente e il mio motto è: "Iole for president!" perchè non si può non uscire pazzi per questa vecchietta...no! Non chiamiamola vecchietta che si offende! Iole ha di sicuro i suoi anni, ma sembra quasi più giovane della sottoscritta, che per la cronaca al momento è sdraiata sul letto con un dolorino al collo!
COMUNQUE.
Poi abbiamo Libera, la donna che sta in mezzo, la figlia e la madre, quella che porta sul cuore qualche peso: la morte del marito poliziotto in circostanze misteriose e  la vita della figlia che le da sempre qualche preoccupazione, in questo libro sapremo qualcosa di più su entrambi i fronti e questo non fa che aumentare le sue preoccupazioni. Fortuna vuole, però, che un nuovo caso gli bussi alla porta: se nel precedente libro ha avuto a che fare con una sposa scomparsa, in questo dovrà trovare il padre di una sposa e nonostante all'inizio non voglia  avere niente a che fare con questo caso cede e inizia ad investigare insieme alla super Iole!
Il caso non sembra semplice, ma le nostre due investigatrici sapranno scovare delle ottime tracce e alla fine, complice qualche aiuto e una lettera, scopriranno qualcosa, un qualcosa che forse (forse, forse) è un po' intuibile già dalle prime pagine, ma arrivata all'ultima frase di questo libro si rimane fortemente spiazzati!

In un libro che ripercorre passato e presente svelando i segreti di una donna che ha fatto di tutto per scappare dalla sua vecchia vita, la Teruzzi ci regala un mistero che tiene vivo l'interesse del lettore, donandoci anche qualche sorriso!

Adesso non mi resta che aspettare un terzo libro perchè io ho BISOGNO di sapere, chiaro?

VOTO FINALE
☆☆☆☆ e mezzo su cinque 

Non vedo l'ora di leggere ancora un'altra avventura di queste investigatrici per caso!


Alla prossima,


martedì 23 maggio 2017

|Blogtour Destiny di Lindsey Summers| Scopriamo i protagonosti!


Buongiorno miei cari!
Oggi son qui per una tappa del blogtoor dedicato a Destiny, nuovo YA che arriverà nelle librerie il 25 maggio! Colgo l'occasione per ringraziare Sara di L'equazione dei libri che mi ha coinvolto in questo evento e, ovviamente anche la Newton Compton! ♥
Per il momento non vi parlerò del libro, per quello dovrete aspettare la recensione, ma dei protagonisti che ci faranno compagnia in questa nuova storia!
Siete curiosi di saperne di più? 
Allora iniziamo!

LE IMMAGINI PROVENGONO DAL SITO WATTPAD DELL'AUTRICE (QUI)


Keeley è la protagonista principale, una diciassettenne con la testa un po' tra le nuvole e parecchio disordinata, infatti non sa mai dove lascia il cellulare e questo fa sì che lo perda in continuazione, questo però ha dato il via alla sua storia, quindi non tutto il male viene per nuocere!
Keeley sta per iniziare il suo ultimo anno di scuola e questo la rende parecchio nervosa, perchè la portano ad essere insicura sul suo futuro, se gli altri sanno benissimo cosa fare della loro vita lei invece naviga in acque incerte: non sa se ascoltare i consigli degli altri oppure quello che vuole veramente e questo la manda in confusione! Anche perchè non vuole deludere il fratello gemello Zach...





Zach, fratello gemello di Keeley e capitano della squadra di football della loro scuola. Vive per lo sport e sogna un futuro come giocatore di football professionista, è molto legato alla sorella anche se con il tempo il loro rapporto si è un po' 'sgretolato', questo li ha portati a tenersi dei segreti, segreti che ben presto verranno alla luce e forse le loro incomprensioni troveranno una soluzione.






Talon, giocatore di football anche lui e quaterback della sua squadra, è il ragazzo con cui Keeley scambia il cellulare e ne vedremo delle belle, perchè Talon sembra uno sbruffone con i fiocchi e Keeley farà di tutto per tenerlo in riga!
Sotto il suo lato spavaldo, però, Talon nasconde un lato dolce e anche qualche piccolo segreto che ha paura di rivelare perchè teme di poter intaccare il rapporto creato con Keeley. I due riusciranno a trovare un punto di incontro?






Nicky è la migliore amica di Keeley e personaggio più inutile della storia dei personaggi inutili (ops!) una studentessa modello che pone lo studio prima di tutto, anche della sua mia amica. Il loro rapporto avrà degli alti e dei bassi, ma alla fine la loro amicizia sarà abbastanza forte da far fronte a tutto!






Allora, cosa ve ne pare?
Come avrete ben capito in questo libro i segreti l'avran da padrone!


Domani vi aspetta la play list, sono curiosa di sapere quali canzoni Sara ci farà ascoltare e voi?



lunedì 22 maggio 2017

|Cover Reveal| Eleinda di Valentina Bellettini

Buongiorno miei Sniffa inchiostro!
Quello di oggi è un Cover reveal, anzi ben due cover vi verranno svelate!
Curiosi di saperne di più?


L'autrice dei libri che vi mostrerò è Valentina Bellettini che da nuova vita alla sua serie con una nuova veste grafica curata da Dario De Vito (illustratore) e Giulia Iori (grafica). La serie è Eneinda - Una leggenda dal futuro e il primo libro che vi mostrerò è il suo prequel che è gratuito!

Eleinda - La vita prima della leggenda
di Valentina Bellettini
Editore: Self publishig
Pagine: 82
Data di uscita: 22 maggio
Link  per riceverlo: QUI
SINOSSI
Eleonora sta per diplomarsi, e questa è l’ultima occasione per dichiararsi al suo compagno di scuola prima di trasferirsi da Verona all’università di Milano. È anche l’ultimo anno che deve sopportare un gruppetto di “bulle” che la rendono protagonista di episodi imbarazzanti. 
A Milano, la European Technology sta attraversando la perdita del fondatore “I”: mentre l’egocentrico dipendente Davide Guerra cerca una ragazza con cui dividere l’affitto del suo appartamento, il dottor Brandi prende le redini dell’azienda, usando i laboratori per il compimento dei suoi piani segreti. 
Nella frazione di Villapace, il nonno Salvo e il nipote Alessandro sono costretti ad affrontare una serie di eventi che minacciano il futuro della loro fattoria, compresa l’eventualità del giovane diabbandonare la vita in campagna per una fidanzata molto ambiziosa. 
Ambientato tre stagioni (primavera, estate e autunno) prima degli eventi di “Eleinda – Una leggenda dal futuro”, il racconto narra le vite dei cinque protagonisti, inconsapevoli che le loro strade sono destinate a incrociarsi.
L’uovo di una creatura leggendaria si sta per schiudere.

Adesso passiamo al primo libro!

Eleinda - Una leggenda dal futuro
di Valentina Bellettini
Editore: Self publishing
Data di uscita: fine maggio 2017
SINOSSI
Eleonora Giusti è sempre stata una ragazza sola fino al giorno in cui un drago geneticamente modificato è piombato nella sua vita. 
A lui basta guardarla per condurla in una dimensione parallela in cui entrambi percepiscono reciprocamente i pensieri più intimi; le basta sfiorarla perché la pelle della ragazza assuma lo stesso colore della sua. 
Ma è un'invasione che fa sentire Eleonora come mai si era sentita prima: capita, speciale. 
Amata. 
Non le importa se il drago è stato creato in un laboratorio della European Technology o se si tratta di un esperimento segreto il cui vero obiettivo ancora le sfugge. 
Lei vuole proteggerlo, proprio come ha fatto il drago quando sono fuggiti dalla sede della E.T. a Milano. 
Vuole stare con lui, perché da quando lo ha incontrato, la sua vita ha finalmente trovato un senso.
Vuole amarlo, perché superati i vent'anni non credeva più all'esistenza di un sentimento così puro e incondizionato. 
È disposta a viaggiare per ogni continente, inseguire leggende, fuggire da una realtà opprimente, vivere sogni e incubi sulla sua pelle in nome di questa passione travolgente, a dispetto di ogni logica razionale. 
Ma non ha fatto i conti con il dottor Brandi: il creatore del drago è deciso a riprenderselo con ogni mezzo pur di portare a compimento i suoi eccentrici piani.
Né uomini né draghi sono al sicuro.

L'AUTRICE
Valentina Bellettini è in eterno bilico tra sogno a occhi aperti e razionalità, caratteristica che si ripercuote in tutte le sue opere. Dopo otto anni di pubblicazioni con case editrici ha deciso di passare al self-publishing per esprimere meglio se stessa e per avere un contatto diretto con i lettori.  
Ama la vita, per lei mai noiosa e ordinaria, e lavora nei mercati in piazza dove cattura temi politici e sociali. Attenta ascoltatrice, spesso intreccia legami empatici con i suoi animali. E’ sposata e gestisce il blog Universi Incantati.


Allora, cosa ne dite?