martedì 30 maggio 2017

#38 Cosa penso di...Lontano da te di Romina Casagrande |Recensione|

Salve, salvino miei lettori!
Quella di oggi è la recensione di un libro che racconta diverse storie e che ci porterà anche nel mondo dell'arte!

Ringrazio Alessandra Zengo e l'autrice per avermi permesso di recensire questo libro e per avermi omaggiato di una copia! ♥
Lontano da te
di Romina Casagrande
Editore: Arkadia Editore
Pagine: 200
Prezzo: 16,00 euro
SINOSSI
Sofia, poco più di vent'anni, vive a Londra con la consapevolezza di aver raggiunto gli obiettivi che si era prefissata: un buon lavoro e un uomo che ama. Eppure, tra le pagine del suo diario, aleggiano un'ombra e un ricordo, scaturiti da una fotografia. È questo l'unico elemento che la tiene ancora legata alla sua amata Toscana. In quell'immagine, un volto: quello di Bianca. Così diversa e al contempo simile a lei. E sarà proprio il desiderio di incontrare di nuovo sua sorella a riportarla nella natia Siena, nel tentativo di comporre il suo «quadro vivente», la trasposizione dell'Ophelia di J.E. Millais, basandosi sulle fattezze di Bianca che somiglia così tanto alla musa originale dell'artista, la grande Elizabeth Siddal. Giunta a Siena, si troverà immersa in un'avventura dalle mille sfumature, che la porterà a incontrare personaggi misteriosi come Moses, a interrogarsi sul passato e accadimenti che l'hanno strappata alla sua terra. Un percorso difficile, in cui tenterà di riconquistare anche la fiducia di Bianca. Ma prima dovrà affrontare i propri demoni e, finalmente, raccontare la verità sulla notte che le ha unite e divise, forse per sempre
In questo libro abbiamo un pizzico di tutto: storia,arte, amore e legami familiari, un intreccio di storie che si legano fino a formarne una sola con risultati più che buoni.
Tutto nasce da un quadro, Ophelia di Millais, che suscita nella protagonista Sofia diversi ricordi molto dolori, in questo dipinto vede la sorella Bianca, non  può fare a meno di notare la somiglianza non solo con la donna ritratta, ma anche con la scena raffigurata.
Quel quadro rappresenta tutto quello da cui è scappata: ricordi, famiglia, paese. La sua vita è completamente diversa, la Toscana e tutto quello che ci ha lasciato, adesso la sua casa è Londra e lì in qualche modo ha cambiato non solo pagina, ma tutto il suo libro: ha nuovi amici, un nuovo lavoro e ha trovato l'amore.
Purtroppo il passato è difficile da dimenticare, soprattutto se doloroso, alcune volte il destino mette i bastoni tra le ruote e distrugge ciò che crediamo perfetto e così Sofia torna in Italia insieme ai suoi due amici e colleghi Win, Lydia e il piccolo Matt. Il suo nasce come un viaggio di lavoro, ma nasconde in sè ben altri intenti, Sofia cercherà di fare i conti con il passato e chiudere un cerchio che si è aperto in maniera tragica.
Il suo sarà un compito difficile, cercherà di riappacificarsi con la sorella che credeva perduta e di far pace con se stessa, ma per fortuna non sarà sola: insieme a lei ci sarà un uomo anziano che sulle spalle porta un antico peso, Moses.
Quella di Moses è una vita che ha toccato una delle pagine più terribili della storia mondiale, anzi direi che ne è stato sfiorato, la sua storia e quella di Sofia sono per certi versi simili, per qualche momento hanno preso il posto di qualcun altro lasciando che tutto cambiasse e questo ha creato in loro un profondo senso di colpa, riusciranno a venire a patti con la loro storia?

Un libro che si sviluppa tra passato e presente, con personaggi che ci portano all'interno delle loro vite, anche se alcuni di loro mi sono sembrati poco approfonditi creando una specie di buco all'interno della storia; per esempio Lydia e il suo ruolo mi hanno lasciato qualche dubbio.  In poche parole mi sarebbe piaciuto saperne di più! (Che volete farci? Sono curiosa!)
Dall'altro canto, la parte che riguarda la storia del quadro l'ho trovata ben trattata e anche parecchio interessante, soprattutto per me che non conoscevo nulla nè del dipinto nè dell'artista e di ciò che sta dietro.

La storia descritta dalla Casagrande è una di quelle storie che ci porta a conoscere dei personaggi con un passato difficile alle spalle, raccontandoci delle loro paure e di come hanno fatto a superarle. Perchè la vita ci potrà porre degli ostacoli durante il nostro cammino, ma starà a noi scegliere se superarli, raggirarli o restare fermi ad aspettare.

VOTO FINALE
☆☆☆☆  su cinque

Spero che questa mia recensione vi abbia incuriosito! Pensate di leggere questo libro?




6 commenti:

  1. Ciao bella! <3
    Io l'ho letto e l'ho trovato davvero molto bello *^*. Una lettura molto, molto, molto piacevole :D.
    Un bacione! <3

    RispondiElimina
  2. L'ho letto e mi è piaciuto molto, anche se anche io ho trovato certi aspetti un po' lasciati al caso (Lydia, appunto, ma non solo) però in se è una bella storia e mi ha fatto piacere leggerla.
    P.s neanche a farlo a posta ho pubblicato anche io la recensione oggi xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, su quello avrei voluto sapere di più!

      Elimina
  3. L'ho letto il mese scorso e anche io ho fatto lo stesso appunto su Lydia nella mia recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un personaggio poco approfondito, sarebbe stato bello conoscere di più!

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥